«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

sabato 14 febbraio 2015

Master teacher in Sardegna. 6,2 milioni per la formazione

Una scuola sempre più multimediale e connessa con il mondo esterno. Aumentare la diffusione, l’uso e l’accesso delle tecnologie dell’informazione nel sistema scolastico. Questo l’obiettivo dell’assessorato della Pubblica istruzione che, con 6,2 milioni di euro, intende completare con il progetto di formazione Master Teacher (fondi Por Fse 2007/2013) le attività già avviate.  L’iniziativa si articola in due fasi.
“La finalità – ha detto l’assessore della Pubblica Istruzione Claudia Firino – è quella di formare insegnati all’uso corretto delle lavagne multimediali LIM, strumenti utili per l’elaborazione di contenuti didattici digitali e la conduzione delle attività in aula con tablet e supporti affini, per potenziare le capacità comunicative attraverso l’introduzione di nuovi linguaggi da sperimentare nella pratica organizzativa ed educativa degli studenti. È un primo tassello di un’idea più ampia del ruolo delle nuove tecnologie come competenza trasversale dei ragazzi che dovrà comprendere anche azioni innovative sulla programmazione informatica e deve essere volto alla massima collaborazione e valorizzazione delle esperienze già sviluppate nelle scuole”.
Le attività di animazione che i Master Teacher svolgeranno nella propria scuola, o rete di scuole, sono articolate in maniera tale da rispondere alle diverse esigenze organizzative del processo di formazione. E ancora, dovranno favorire la condivisione, lo scambio e i processi di sviluppo professionale sia a livello inter-istituzionale che a livello professionale.
(fonte: http://regioni.orizzontescuola.it/)

Nessun commento: