«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

sabato 21 febbraio 2015

Usr Emilia Romagna. Le scuole sono obbligate ad organizzare le attività alternative all’IRC

Normativa vigente e giurisprudenza sono concordi nel ritenere obbligatoria l’attivazione degli insegnamenti alternativi alla religione.
L'obbligatorietà è ribadita dalla Circolare regionale n. 1761 del 18/2/2015, con la quale l’U.s.r, per l’Emilia-Romagna fa il punto su alcuni aspetti, anche di ordine pratico, riguardanti l’attivazione delle attività alternative all’IRC.
- continua la lettura su http://www.tecnicadellascuola.it/

Commento.
Ovviamente quanto scritto dall'USR Emilia Romagna e' valido su tutto il territorio nazionale, pertanto si invitano tutti i genitori a diffidare i Dirigenti Scolastici che non organizzano le attività alternative. In particolare lo dovrebbero fare i genitori degli alunni che frequentano il triennio delle superiori dove la valutazione entra nel calcolo dei crediti ai fini dell'esame di stato.
Curioso che ci siano Uffici Scolastici Regionali che non abbiano mai scritto circolari in merito.

Nessun commento: