«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 27 aprile 2016

Due studenti hanno inventato i guanti “parlanti” che traducono la lingua dei segni



Navid Azodi e Thomas Pryor della Washington University hanno brevettato un software capace di trasformare in testo o in voce i gesti del linguaggio dei segni, ed hanno vinto 10 mila dollari
- continua la lettura su http://ischool.startupitalia.eu/

Nessun commento: