«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 1 giugno 2016

Teramo - Fisica insegnata a studenti non vedenti, allo Scientifico il premio dell'INFN



Come insegnare Fisica ad uno studente non vedente? Come insegnare i fenomeni fisici, la dispersione della luce nell’Ottica, l’elettromagnetismo, le Onde, la dinamica relazionale e quant’altro?
Pietro Di Timoteo, 18enne studente dell’ultimo anno del Liceo Scientifico “Einstein” di Termo, prossimo agli esami di maturità e pronto ad iscriversi alla facoltà di Matematica a L’Aquila, è il testimone vivente che è tutto questo è possibile. E lo deve alla testardaggine del suo prof di Fisica, Domenico Di Donato, e ad una scuola, il Liceo Scientifico, che gli ha messo un laboratorio…tra le mani. Il liceo scientifico Einstein ha vinto il primo posto al concorso “Anche io Scienziato” dell’Infn, l’Istituto nazionale di fisica nucleare del Gran Sasso. Una grande soddisfazione per tutto il personale docente. A conferma che una buona scuola è possibile, davvero. Una soluzione, quella di strumenti didattici pensati e progettati ad hoc (dal prof Di Donato e dai compagni di classe di Pietro) per aiutare i ragazzi non vedenti nell’apprendimento della Fisica, è stata valutata inedita ed innovativa al punto che saranno proprio Pietro, il professor Di Donato e i referenti del Liceo Einstein,a fare da relatori ad ottobre in un convegno di livello nazionale sulla fisica.
(fonte: http://notiziedeattualita.com/)

Nessun commento: