«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

sabato 23 luglio 2016

Cinque ragioni per usare un ebook reader a scuola (e come farlo)

Cinque o sei anni fa era ancora possibile che, nelle discussioni sulla digitalizzazione della didattica e l’informatizzazione delle scuole, si affrontasse questo problema: quale dispositivi far usare agli studenti, gli ebook reader o i tablet?
Si valutavano i pro ed i contro di ogni soluzione, senza che una prevalesse nettamente sull’altra. Non si mancava di discutere anche, consapevoli dei continui cambiamenti che avvengono nella tecnologia, delle caratteristiche che avrebbe dovuto avere un dispositivo ideale. Oggi il tablet ha battuto nettamente l’ebook reader, al punto che proporre ancora una volta la questione può sembrare quasi una provocazione. Informatizzare le scuole vuol dire, dal punto di vista dei dispositivi, due cose: lavagne elettroniche e tablet. Anche dal punto di vista del mercato il tablet ha sconfitto su tutti i fronti gli ebook reader. Se esistono decine e decine di tablet, con caratteristiche tecniche e fasce di costo diversissime, il mercato dei lettori ebook si è invece limitato a pochi produttori, mentre sono quasi scomparsi dal mercato i lettori di grande formato, che qualcuno riteneva essere la soluzione ideale per le scuole, per la possibilità di leggere i pdf oltre che i libri elettronici in formato epub.
A costo di sembrare anacronistico, vorrei spiegare per quale ragioni ritengo che invece l’ebook reader possa essere ancora oggi una alternativa da prendere in considerazione nella didattica.
- continua la lettura su http://www.scuolaetecnologia.it/

Nessun commento: