«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 13 settembre 2016

Cyberbullismo, fermate quella legge

Vorrebbe proteggere i cittadini della Rete punendo degli atti già illegali, attribuendo delle responsabilità agli intermediari. La proposta di legge 3139 in passaggio alla Camera
Il punto di partenza è ovvio, forse persino scontato: la lotta al bullismo - e, se proprio si vuole mantenere distinta una condotta che ha evidentemente lo stesso perverso patrimonio genetico - quella al cyberbullismo è sacrosanta. Che lo Stato la promuova e metta in campo ogni risorsa educativa e normativa a tal fine utile è non solo opportuno ma auspicabile e, verrebbe da dire, necessario. Onore e merito, quindi, ai tanti parlamentari che negli ultimi anni hanno abbracciato una causa tanto nobile. La nobiltà degli intenti, tuttavia, non sottrae al rischio che cure e ricette risultino più pericolose del male che si vorrebbe curare e, anzi, della piaga che si vorrebbe debellare.
- continua la lettura su http://punto-informatico.it/

Nessun commento: