«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 25 ottobre 2016

"Vorrei essere Belen", in Senato un cortometraggio contro il bullismo



Un cellulare dimenticato in bagno, che finisce nelle mani sbagliate. E un video privato che diventa pubblico e oggetto di scherno da parte dei compagni di scuola: il protagonista scherza davanti a uno specchio, fingendo di essere la popolare showgirl Belén Rodríguez.
È la storia di "Vorrei essere Belen", un cortometraggio prodotto da Cinema casting, con la regia e la sceneggiatura di Fausto Petronzio. Comparse d'eccezione sono il cabarettista Antonio Fiorillo e l'attrice Fioretta Mari: "Non potevo non partecipare, data la mia storia personale", dice. Anche sua figlia è stata preda dei bulli da ragazza ed è finita persino in coma dopo che un compagno le ha scagliato un banco addosso.
- continua la lettura su http://osservatorio-cyberbullismo.blogautore.repubblica.it/2016/10/25/91/

Nessun commento: