«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 7 dicembre 2016

Un giorno al buio: cecità, femminilità, accessibilità



Un giorno al buio" fa parte del progetto “L’Immaginario e la fotografia sensoriale – visioni e cecità”, presentato il primo dicembre al "Nonc'èDifferenza Festival 2016" di Verona, comprensivo, oltre a questo video, di fotografie esposte, scattate sia da chi vede, come Micaela Zuliani, sia da chi è cieca come Laura Raffaeli (presidente di Blindsight Project).
Le foto sono accessibili anche a chi non vede, offrendo una descrizione testuale, grazie ai codici QR, realizzati per Blindsight Project da Sergio Muzzolon (Orbolandia.it), con i testi descrittivi di Fulvia Bernacca (fotografa). "Un giorno al buio", di cui è protagonista anche Simona Zanella (Cane Guida di Blindsight Project), punta i riflettori sulle difficoltà delle persone disabili della vista, suggerendo semplici soluzioni per semplificare la vita quotidiana. Le protagoniste sono Simona e Laura, e i loro cani guida che le accompagnano per la città e nei negozi di Milano. Video, riprese, testi e montaggio sono di Micaela Zuliani: il video è accessibile grazie all’audiodescrizione realizzata da Vera Arma di CulturAbile.it, partner di Blindsight Project per lo spettacolo e la cultura accessibili.

Nessun commento: