«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 22 febbraio 2017

Roma. Intervento precoce, come favorire lo sviluppo del bambino con minorazione visiva?

L’intervento precoce è una attività di prevenzione dei disturbi secondari dello sviluppo e di promozione della salute del bambino con deficit visivo. Cosa devono sapere e che cosa possono fare i genitori, di quali attività ha bisogno il bambino nei primi anni di vita? quali sono le tappe importanti da rispettare?
Giovedì 2 marzo 2017 ore 15.30 - 18.00 Sede Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Via Mentana 2 b, Roma
La partecipazione è gratuita
Lo sviluppo armonioso del bambino necessita delle condizioni biologiche ed ambientali ottimali. La disabilità visiva, costituisce un serio rischio evolutivo. Ne consegue un ritardo fisiologico dello sviluppo nelle aree della motricità globale, fine, dell'orientamento, dello sviluppo cognitivo, socio-emotivo, del linguaggio e delle autonomie personali.
Questo processo è correggibile e reversibile attraverso l'intervento precoce.
Saranno esaminate le peculiarità di tutte le aree dello sviluppo del bambino con minorazione visiva, ed illustrate le strategie alternative per promuovere uno sviluppo armonioso del bambino e prevenire l'insorgenza di disturbi successivi . Le relatrici presenteranno il loro modello integrato di intervento precoce, composto da varie azioni mirate allo sviluppo del bambino e contemporaneamente al potenziamento della competenza parentale.
MariaLuisa GARGIULO psicologa e psicoterapeuta Esperta nelle problematiche psicologiche, riabilitative ed evolutive nel settore del deficit visivo. psicoterapeuta dal 1997, ha scritto numerosi articoli e libri. Docente di corsi e seminari di formazione per operatori, insegnanti e riabilitatori.
Erika JARO Special Needs Educator and Therapist (Intellectual and Multiple Disabilities and Visual Impairment) Università di Budapest Educatrice specializzata nella disabilità visiva.
http://www.uicroma.it/

Nessun commento: