«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 4 luglio 2017

Roma. Sentire un quadro con le mani per vedere l’arte da un’altra prospettiva

Toccare la riproduzione in rilievo di un'opera d'arte è un'esperienza speciale che possono fare persone per non vedenti e non solo, a Roma dal 28 giugno
Quello in cui viviamo è un tempo frenetico, siamo tempestati di stimoli visivi e uditivi da ogni parte: lo smartphone, la televisione, il computer …strumenti utili ma che contribuiscono a distrarci e talvolta ci portano addirittura ad alienarci. Ormai anche la visita ad un museo o ad una mostra d'arte risente della nostra velocità in quanto ormai ci sembra possa bastare un attimo per poter dire di “aver visto” un quadro, l'attenzione al dettaglio e l'osservazione attenta sono azioni che diventano sempre più difficili da mettere in atto.
D'altro canto ci sono persone che non hanno la possibilità di vivere questo tipo di esperienze; mi riferisco alle persone prive della vista, che non hanno affatto la possibilità di ammirare certi dipinti, persone che forse amerebbero potersi perdere tra le pennellate dell'artista per capire come si possa riportare su tela la natura ma anche emozioni e sentimenti.
- continua su https://www.disabili.com/

Nessun commento: