«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 13 settembre 2017

Vademecum per le scuole, prodotto in Calabria, utile per tutti

Azioni, risorse e competenze per garantire il diritto all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità in Calabria: vademecum della FISH Calabria (su indicazioni della Regione Calabria):
° La Regione ha già inviato alla fine del mese di giugno scorso i fondi per l’inclusione scolastica di alunni con disabilità destinati all’anno scolastico 2017-2018 e autorizza gli Enti competenti, Comuni, Province e Città Metropolitana di Reggio Calabria ad utilizzare in aggiunta gli eventuali residui del 2016-2017 e, qualora non fossero non fossero stati spesi completamente, anche i residui del 2015-2016.
° È di competenza dei Comuni provvedere tempestivamente al servizio di assistenza specialistica di tutti gli alunni con disabilità frequentanti le scuole dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.
° Le Province e la Città Metropolitana di Reggio Calabria, avranno da assolvere lo stesso compito per gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado, ma – laddove questo non avvenga per le più svariate ragioni – i singoli Istituti Scolastici potranno predisporre direttamente i bandi per il reclutamento del personale specialistico in base alle particolari esigenze dei propri alunni con disabilità. La rendicontazione delle spese andrà inviata direttamente alla Regione Calabria.
° Quanto all’assistenza di base, si conferma che la competenza è delle scuole e che dev’essere garantita dal Personale ATA (Ausiliario, Tecnico, Amministrativo). Le scuole hanno l’obbligo di formare adeguatamente il personale coinvolto. In aggiunta, con riferimento alle Intese raggiunte dalla Regione Calabria e il Ministero (Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – Rimodulazione assegnazione tirocinanti), la Regione stessa ha già provveduto a stipulare un’apposita convenzione approvata con la Delibera di Giunta n. 996/2017, parzialmente modificata con la Delibera di Giunta n. 3674/2017 e da ultimo con la Delibera di Giunta n. 9726/2017, con le singole scuole che ne abbiano fatto richiesta. Pertanto, il servizio verrà garantito.
° Ai fini del servizio di trasporto per gli alunni con disabilità delle scuole dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, la competenza è dei Comuni, mentre per le scuole secondarie di secondo grado i fondi destinati sono stati già inviati dalla Regione alle Province e alla Città Metropolitana di Reggio Calabria. Pertanto il servizio verrà erogato. Resta da chiarirne la modalità di espletamento.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fishcalabria@gmail.com.
(fonte: http://www.superando.it/)

Nessun commento: