«Il futuro è già qui, solo che non è equamente distribuito»

William Gibson

giovedì 28 gennaio 2021

Aggiornamenti sulle nuove procedure di valutazione alla Primaria e alunni con disabilità

  • MI. La valutazione nella scuola primaria: i giudizi descrittivi nella valutazione periodica e finale

A decorrere dall’anno scolastico 2020/2021 la valutazione periodica e finale degli apprendimenti è espressa, per ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali, compreso l’insegnamento trasversale di educazione civica, attraverso un giudizio descrittivo riportato nel documento di valutazione, nella prospettiva formativa della valutazione e della valorizzazione del miglioramento degli apprendimenti. I giudizi descrittivi sono riferiti agli obiettivi oggetto di valutazione definiti nel curricolo d’istituto e sono correlati a differenti livelli di apprendimento.

https://www.istruzione.it/valutazione-scuola-primaria/index.html


  • Nuove procedure di valutazione alla Primaria e alunni con disabilità

La novità più rilevante delle nuove procedure di valutazione nella scuola primaria è indubbiamente l’introduzione dei giudizi descrittivi ma anche le modalità di valutazione degli alunni con disabilità sono state modificate, per non dire stravolte. Di fatto ora alla primaria essi riceveranno un documento di valutazione diverso da quello dei compagni.

https://www.flaviofogarolo.it/?p=448


  • Webinar. Giudizi descrittivi alla primaria: cosa cambia per l'inclusione?

Le nuove procedure di valutazione introdotte con l'Ordinanza Ministeriale 172 del 4 dicembre scorso modificano in modo rilevante anche le modalità di valutazione per gli alunni con disabilità.

I principi della personalizzazione sono pienamente confermati ma, poiché vi saranno riportati gli obiettivi del loro PEI, gli alunni e le alunne con disabilità riceveranno un documento di valutazione strutturalmente diverso da quello dei compagni: non era mai successa prima, in oltre 40 anni di integrazione scolastica.

https://youtu.be/Sp9nfSnnSG8


  • 17/02/2021 Valutazione Primaria. Misure di Accompagnamento Nazionali. Formazione docenti

Si pubblica la nota dipartimentale contenente le modalità di partecipazione a tre webinar nazionali rivolti ai docenti sul tema della valutazione della primaria, che si terranno il 24 febbraio, il 9 marzo e il 23 marzo dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

Si segnala che le registrazioni saranno successivamente rese disponibili nella sezione dedicata del sito  MIUR “La valutazione nella scuola primaria”

https://www.istruzioneer.gov.it/2021/02/17/valutazione-primaria-misure-di-accompagnamento-nazionali-formazione-docenti/


Dalle presentazioni di Milena Piscozzo - milena.piscozzo@istruzione.it

La valutazione delle alunne e degli alunni con disabilità certificata è espressa con giudizi descrittivi coerenti con gli obiettivi individuati nel piano educativo individualizzato predisposto secondo le modalità previste ai sensi del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66.

Se nel piano educativo individualizzato non sono declinati obiettivi per alcune discipline, a seguito della gravità della disabilità, sul documento di valutazione non si riporta la descrizione, che invece deve esserci per le discipline affrontate e per gli obietti individualizzati appositamente predisposti.

La nuova normativa prevede una maggiore personalizzazione della valutazione per ogni singolo studente, a maggior ragione per gli studenti con disabilità per i quali si dovrà attuare la massima flessibilità per descrivere i processi e gli apprendimenti in base a quanto progettato nel PEI.

Le dimensioni individuate nelle Linee Guide (Autonomia - Tipologia della situazione - Risorse mobilitate – Continuità) sono adeguate per descrivere i livelli di apprendimento degli studenti con disabilità anche grave, modulando e adattando la descrizione a quanto previsto nel Piano Educativo Individualizzato.

Resta la possibilità per le Istituzioni Scolastiche di modificare e/o integrare le dimensioni per rispondere alla descrizione dei processi di alunne e alunni con disabilità grave. Non si modificano i livelli.

È comunque possibile integrare il documento di valutazione con una nota che permetta di rappresentare il progresso dell’alunna o dell’alunno in rapporto alle sue potenzialità e ai livelli di apprendimento iniziali.

Dalla sezione FAQ

Domanda: Nella scheda di valutazione degli alunni con disabilità, vanno lasciati gli obiettivi della classe e si personalizza solo il giudizio descrittivo o si scrivono gli obiettivi del PEI?

Risposta: Gli obiettivi da inserire sono quelli del PEI.

Nessun commento: