«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

domenica 10 maggio 2015

Italia e Germania boicottano il libero accesso dei ciechi al patrimonio librario

I governi di Roma e Berlino si opporrebbero alla ratifica, da parte dell’Unione Europea, del Trattato di Marrakech, un documento che stabilisce il quadro giuridico per rendere milioni di libri accessibili a ciechi e ipovedenti di tutto il mondo.
Da Roma e da Berlino, infatti, ci si opporrebbe alla ratifica, da parte dell’Unione Europea, del Trattato di Marrakech, un accordo internazionale già firmato dall’UE nell’aprile del 2014, che in sintesi stabilisce un regime per lo scambio transnazionale di libri in formato accessibile. Il punto centrale di questo trattato è un articolo che autorizza le organizzazioni e le biblioteche dei ciechi a condividere le proprie raccolte di titoli accessibili con altre comunità parlanti la stessa lingua in tutto il mondo. Per esempio la Spagna e l'Argentina sarebbero in grado di condividere il proprio patrimonio librario accessibile di oltre 150 mila titoli con tutti i paesi dell'America Latina, non appena il governo di ciascun paese beneficiario avrà ratificato e adottato le misure per far entrare in vigore il Trattato.
- continua la lettura su http://www.redattoresociale.it/

Nessun commento: