«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

lunedì 21 agosto 2017

Quattro grafici per fotografare lo stato del nostro sistema di istruzione

Tre di essi provengono dalla pagina dei confronti a livello europeo dei principali indicatori sull’istruzione del sito Noi Italia dell’ISTAT, l’altro invece è tratto dall’ultima rilevazione OECD/OCSE-PIAAC sulle competenze della popolazione adulta.
La sintesi che si ricava è quella di un Paese con una popolazione adulta (è importante, significa che partiamo già svantaggiati, e che tutto sommato la scuola “di ieri” non funzionava così bene come si crede, quanto meno non per tutti, anzi decisamente per troppo pochi) caratterizzata non solo da bassi titoli di studio, ma anche da un livello assolutamente inadeguato di di competenze linguistiche.
- continua su https://medium.com/@antonio.fini/

Libri tattili, Rapisarda: Da settembre, a Roma, una Tattiloteca per la prima infanzia

I libri per la prima infanzia ad illustrazioni materiche, con doppio testo a caratteri stampa e a caratteri braille, sono generalmente prodotti artigianali, ideati e confezionati in casa e a scuola, da insegnanti e da genitori, in copia unica, e destinati all’istruzione e allo svago del singolo allievo cieco o ipovedente.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

70. Le pagine Web sono per la connessione. Le apps sono per il controllo

Il nuovo Cluetrain Manifesto: istruzioni per il web 3.0. Chiunque abbia in qualsiasi modo a che fare con la comunicazione online, deve tenere in debito conto – per non dire, conoscere a memoria! – le indicazioni del Cluetrain Manifesto.
Cos’è il Cluetrain Manifesto?
E’ un documento suddiviso in 95 tesi (non a caso come quelle di Lutero), scritto nell’ormai lontano 1999 da un gruppo di comunicatori, in cui sono raccolti una serie di indizi di quello che sarebbe diventato il web negli anni successivi.
16 anni dopo, è stato pubblicato il nuovo Cluetrain Manifesto.
- continua su http://www.danielacontism.it/

«Non ci serve alfabetizzazione digitale, ci serve educazione civica»

Non possiamo andare avanti pensando di vivere in quel piccolo mondo antico che ormai non c’è più. Fatevene una ragione anche voi: comunicatori, insegnanti, editori. Riflessioni che sono nate leggendo su Facebook un post di Marco Dominici che raccontava così di sua figlia 12enne:
- continua su http://www.ebookreaderitalia.com/

Accessibilità Digitale: le azioni di coordinamento e attività svolte dall'AgID

L'Agenzia per l'Italia Digitale indirizza e assiste sull’applicazione della normativa in tema di accessibilità, fornendo modelli e linee guida per le amministrazioni.
- continua su http://www.agid.gov.it/

Il pensiero magico per cambiare la scuola e il fallimento della scuola digitale

Ho recentemente letto un articoletto scritto da non so chi ma, visto il tono, certamente da un operatore della catena della retorica innovativista e digitale sulla scuola, sul rischio di fallimento del piano ministeriale per la così detta scuola digitale.
Lì il potenziale fallimento era attribuito alla cattiva formazione (del “personale”) che si sta facendo per promuovere, con adeguato indottrinamento di dirigenti e insegnanti, il programma di cambiamento della scuola italiana ideato dal governo.
Quel piano, animato da pensiero magico è, invece destinato a fallire per cause ben peggiori e strategiche, ovvero per l’insussistenza dei suoi presupposti: che la scuola possa cambiare (in meglio, ovviamente) grazie a massicce dosi di digitale.
- continua su http://www.giannimarconato.it/

Perché usare il digitale nella didattica

Un corso a Roma sulla gestione della sessualità dei figli autistici

Il corso è organizzato dal Centro Scientifico di Neuropsichiatria AITA ed è specifico sulla Selettività Alimentare nel Disturbo dello Spettro Autistico, ha l’obiettivo di fornire un’ampia panoramica degli aspetti medici, fisiologici e comportamentali legati alla fenomenologia e al trattamento di tale problematica spesso presenti in persone con autismo.
- continua su http://www.pernoiautistici.com/

Online i primi tutorial di click4all

MIUR. Vaccini, inviata alle scuole la circolare operativa con procedure e scadenze

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inviato oggi alle scuole la circolare che contiene le prime indicazioni operative per l'attuazione del decreto-legge n.73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 119 del 31 luglio 2017, in materia di prevenzione vaccinale.
La circolare si apre con una premessa sulla legge e sulle sue finalità e prosegue con le indicazioni per le istituzioni scolastiche, a partire da quelle per la gestione della fase transitoria prevista per gli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019.
- continua su http://www.miur.gov.it/

sabato 12 agosto 2017

Da settembre in vigore decreto per valutare competenze scolastiche con riferimenti anche ad alunni con disabilità

Il Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 62 sulle norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo, entrerà in vigore dal 1 settembre 2017 per la scuola secondaria di primo grado.
L'articolo 5 del Decreto conferma la frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, ai fini della validità dell'anno scolastico, per la valutazione finale degli alunni. Rientrano nel monte ore personalizzato di ciascun alunno tutte le attività oggetto di valutazione periodica e finale da parte del consiglio di classe. Con delibera del collegio dei docenti possono esserci motivate deroghe al suddetto limite per i casi eccezionali, congruamente documentati, purché la frequenza effettuata fornisca al consiglio di classe sufficienti elementi per procedere alla valutazione. Per gli alunni con disabilità con Piano Educativo Individualizzato (PEI) in cui è prevista una riduzione di orario, la frequenza deve essere calcolata in base all'orario previsto.
- continua su https://www.superabile.it/

Microsoft Windows 10 si comanderà con gli occhi: ecco la tecnologia “per tutti”

Il  7 Agosto Microsoft ha annunciato che presto il cosiddetto “eye tracking” sarà parte integrante del sistema operativo Windows 10.
Letteralmente, significa “puntamento oculare”, praticamente vuol dire comandare un dispositivo tecnologico attraverso il movimento degli occhi. Una possibilità preziosa per chi ha una disabilità motoria, non sono state specificate tempistiche per il rilascio definitivo ma è possibile che arrivi già all'inizio della primavera dell'anno prossimo.
- continua su http://www.abiliaproteggere.net/

Reclutamento e formazione iniziale dei docenti, firmato il decreto sulle modalità di acquisizione dei crediti formativi universitari e accademici

La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha siglato oggi il decreto con le modalità di acquisizione dei crediti formativi universitari o accademici (Cfu/Cfa) necessari alle laureate e ai laureati non abilitati all’insegnamento per poter partecipare al prossimo concorso per l’ingresso nella scuola secondaria che sarà bandito nel 2018 in base alle nuove regole previste da uno dei decreti attuativi della Buona Scuola.
- continua su http://www.miur.gov.it/

1° Meeting IC7 Modena “INCLUSIONE DIGITALE”

Ciao a tutti,
segnalo l'evento di Modena e uno dei video di presentazione
Lavorare con le INFOGRAFICHE come strumento per l’inclusione
di Anna Rita Vizzari
INFO: http://www.ic7modena.gov.it/1-meeting-ic7-modena-inclusione-digitale/
1° Meeting IC7 Modena “INCLUSIONE DIGITALE”
13-14 settembre 2017

mercoledì 9 agosto 2017

Sostegno, non più di 20 alunni per classe in presenza di disabili. Rettifica Miur

Con la nota, pubblicata in data odierna, il Miur rettifica quanto precedentemente comunicato:
Si richiama la nota prot.n. 1553 del 4 agosto u.s., avente pari oggetto, e si precisa che, per mero errore materiale, nell’ultimo capoverso è  stata riportata l’errata indicazione, di norma, di 22 alunni per classe, in caso di presenza di alunni disabili, anziché, di norma, di 20 alunni per classe, così come previsto dall’articolo 5, comma 2 del D.P.R.n.81/2009. In presenza di alunni disabili, pertanto, le classi non devono superare il numero massimo di 20 alunni.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

martedì 8 agosto 2017

Lazio. Trekking per tutti con le Joëlette: accompagnatori pronti a partire

Nel Lazio 16 parchi mettono a disposizione le speciali carrozzine che permettono alle persone con disabilità motoria di percorrere sentieri altrimenti impraticabili. Merito degli 84 accompagnatori certificati dal Cai.
- continua su http://www.redattoresociale.it/

La pelle come confine e relazione: al via la call del Perugia social photo fest

Un concorso per rendere la rassegna internazionale di fotografia sociale e terapeutica sempre più partecipata. I partecipanti dovranno presentare collage analogici che abbiano al centro il tema dell’edizione 2018: “The skin I live”, “La pelle che vivo”
- continua su http://www.redattoresociale.it/

Se non lo conoscete vi racconto io l’Asperger

Cosa vuol dire crescere con l’Asperger? Nathan McConnell, trentatreenne americano, ha dato una risposta a fumetti. Un’idea originale per raccontare la sua esperienza di bambino e poi uomo affetto da questo disturbo pervasivo dello sviluppo.
Per lui la diagnosi dei medici è arrivata nei primi anni di vita, ma i genitori l’hanno sottovalutata. Mentre, senza capire il perché, passava un’adolescenza come bersaglio preferito dai bulli di turno. Insulti e solitudine, un inferno da qual è uscito soltanto in età adulta. “Quando mia madre – racconta Nathan – “mi ha ricordato della diagnosi ricevuta da piccolo e ho iniziato a guardare le mie precedenti esperienze con un occhio nuovo: tutti gli anni di frustrazione finalmente hanno preso senso”. Negli ultimi 3 anni, ha creato centinaia di sketches, si è sposato, sta per avere un figlio e ha lasciato il suo lavoro come rappresentante alla Samsung per un impiego full-time nel mondo dei comics.
https://growingupaspie.tumblr.com/
(fonte: http://www.west-info.eu/it/se-non-lo-conoscete-vi-racconto-io-lasperger/)

La Sindrome di Asperger in bianco, nero e rosso

Un paio di scarpette rosse sempre ai piedi per descrivere la Sindrome di Asperger. È così che l’autrice francese Julie Dachez ritrae la sua “ diversità” nel suo ultimo fumetto autobiografico in bianco e nero.
Sotto pseudonimo racconta la storia di Marguerite, con vignette simpatiche e leggere. Dalla sua diagnosi arrivata in ritardo, a 30 anni, che le ha dato finalmente la chiave per i suoi comportamenti “strambi” con colleghi, fidanzato e amici alla sua nuova vita vista da una prospettiva diversa che la porta ad accettarsi così com’è. Una presa di coscienza che l’autrice rende visibile reintroducendo, tavola dopo tavola, gli altri colori in quella che finora era stata una narrazione nei toni del grigio.
(fonte: http://www.west-info.eu/it/la-sindrome-di-asperger-in-bianco-nero-e-rosso/)

Sostegno. Non più di 22 alunni in presenza di disabili, GLIR e GLI dal 1° settembre 2017. Nota Miur

Il Miur ha pubblicato la nota n. 1153 del 2 agosto 2017, avente per oggetto il decreto legislativo n. 66/2017 “Norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità”, attuativo della legge n. 107/2015.
Nello specifico, con la predetta nota, l’amministrazione ha voluto fornire dei chiarimenti in merito alle decorrenze delle nuove disposizioni dettate dal decreto suddetto.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

A quarant’anni dalla 517, quale futuro per l’inclusione?

Compie 40 anni in questi giorni la legge 517, una disposizione che ha segnato una svolta profonda per il diritto allo studio di tutti e che ha formalizzato la volontà di costruire e garantire l’inclusione scolastica anche per le persone con diverse disabilità.
Ma a quarant’anni di distanza quel percorso appare ancora incompleto e discontinuo, conserva dei coni d’ombra e, anche grazie a buone prassi, lancia nuove sfide non ancora compiutamente raccolte.
- continua su http://www.superando.it/

sabato 5 agosto 2017

Roma. L’Arte ti Accoglie: progetti di accessibilità nei Musei Civici

Musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti per offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione.
- continua su http://en.museiincomuneroma.it/

Corso di formazione per la produzione di ausili tiflologici con la tecnica di stampa 3D

Corso di formazione per la progettazione, la prototipazione e la produzione di ausili tiflologici per ciechi e ipovedenti, tramite la tecnica di stampa 3D
Dal 26 settembre 2017 al 16 dicembre 2017 (300 ore complessive, di cui 240 online e 60 in presenza)
Maggiori info su https://www.iriformc.it/a3d02/

Discriminato bambino autistico scuola infanzia Milano, sentenza e condanne

Il Tribunale di Milano con la Sentenza del 4 luglio 2017 affronta un caso molto delicato affermando dei principi di diritto significativi.
Mettere una persona con disabilità in una posizione di svantaggio rispetto ad altre persone costituisce discriminazione ai sensi della legge n. 67/2006 e giustifica il ristoro dei conseguenti danni non patrimoniali per violazione dei principi fondamentali di pari dignità sociale e di eguaglianza sostanziale di cui agli artt. 2 e 3 Cost., e per violazione del diritto del disabile all’educazione di cui all’art. 38, comma 3, Cost.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

Il futuro ritrovato degli albini vittima delle superstizioni africane

Un gruppo di bambini tanzani, mutilati da criminali e santoni, ha ricevuto delle nuove protesi ed è pronto a tornare a casa.
«Da grande vorrei fare il presidente della Tanzania» dice Mwigulu, quattordicenne albino, da una stanza di ospedale di Philadelphia. Lo dice accarezzando la sua nuova protesi di plastica.
Una notte di due anni fa dei criminali l’hanno rapito, gli hanno tagliato un braccio e strappato i denti. La sua pelle rosa pallido, quasi trasparente vale moltissimo. Una mano di albino viene venduta in Tanzania per 3.000 dollari. Si sale a 100.000 per tutti gli organi interni.
- continua su http://www.lastampa.it/

Sottotitolate tutte le videolezioni del corso Qualità dei servizi web

In questa pagina sono disponibili i testi delle videolezioni del corso online Qualità dei servizi web. Il corso online illustra i principali aspetti e le caratteristiche che dovrebbero avere i servizi web delle PA per essere definiti di qualità.
È strutturato per trasferire conoscenze e competenze di base utili a comprendere come arrivare ad erogare "servizi così buoni che i cittadini desiderino usarli". Il corso permette di comprendere come creare servizi web di qualità, inquadrando cosa sono i servizi web e quale è lo stato dell'arte, quali sono i metodi e i passi da seguire per una loro progettazione ottimale, quali caratteristiche devono avere per essere efficaci in termini di contenuti, accessibilità, usabilità; quali sono infine gli strumenti per valutarli.
http://egov.formez.it/content/testi-videolezioni-corso-qualita-servizi-web

venerdì 4 agosto 2017

USR Lazio. Contributi scuole paritarie alunni con disabilità

USR Lazio DDG n. 422 del 31/07/2017
Contributi scuole paritarie alunni diversamente abili – e.f. 2017 – a.s. 2016/2017
http://www.usrlazio.it/index.php?s=1060&wid=5259

Commento
Ricordo all'USR Lazio che non è corretto utilizzare il termine "diversamente abili". FISH e FAND hanno chiarito in tutte le sedi che si deve utilizzare il termine riportato nel documento della Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità (https://www.unicef.it/Allegati/Convenzione_diritti_persone_disabili.pdf).
Inoltre Fiaba ha recentemente - 19 giugno 2017 - organizzato un incontro a Roma presso l'aula magna della Lumsa proprio sulla necessità di utilizzare una terminologia appropriata per una corretta informazione (http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/537975/Giornalismo-e-disabilita-da-handicap-a-menomazione-parole-da-non-usare).

L’inclusione scolastica per gli alunni e studenti con disabilità

Anffas Onlus - da sempre impegnata per vedere garantito a tutti gli alunni e studenti con disabilità il diritto alla piena inclusione scolastica - in previsione dell’avvio del nuovo anno scolastico 2017-2018, promuove una importante iniziativa formativa sul tema “L’inclusione scolastica per gli alunni e studenti con disabilità”.
Tale percorso formativo consente a tutto il personale del comparto scuola ed ai familiari di conoscere “cosa fare, quando farlo e come farlo” per garantire tale diritto a partire dal primo giorno di scuola. Il tutto, come già dichiarato nel comunicato stampa del 12 luglio u.s. “L’inclusione scolastica è un diritto, non un miraggio o una gentile concessione" (clicca qui per leggere il comunicato in questione) ha, appunto, il fine di garantire in chiave di empowerment ai soggetti interessati di “non farsi mai trovare impreparati”.
Pertanto, proprio nell'ottica di sostenere, promuovere e tutelare l'inclusione scolastica, nasce questa iniziativa formativa dedicata, come detto, alle famiglie ma anche e soprattutto al personale docente delle scuole di ogni ordine e grado.
Il corso è gratuito ed è accreditato al MIUR.
Lo stesso prevede un'edizione a carattere nazionale, in modalità FAD (formazione a distanza – online), della durata pari a 20 ore.
Per i docenti è possibile effettuare l'iscrizione a partire dal 27 luglio e sino alle ore 12.00 del 04 agosto esclusivamente effettuando l’accesso dalla piattaforma http://sofia.istruzione.it/ e usufruire del percorso formativo dal 12 al 31 agosto 2017.
Per agevolare la procedura di iscrizione è necessario inviare il modulo di iscrizione compilato - disponibile qui - all'indirizzo e-mail consorzio@anffas.net.

Indire: cessione gratuita PC, monitor e tastiere. Istruzioni per la richiesta

L’Indire cede gratuitamente a organismi di volontariato di protezione civile operanti in Italia e all’estero per scopi umanitari, a scuole e ad altri enti no-profit (onlus, pro-loco, parrocchie, ecc.), alcuni beni mobili di sua proprietà, in particolare PC, monitor e tastiere.
Le richieste di cessione gratuita dovranno arrivare, secondo le modalità indicate sull’avviso, entro il 30 settembre 2017.
È possibile prendere visione dei beni in elenco direttamente nella sede fiorentina dell’Indire, in via M. Buonarroti 10, concordando il giorno e l’orario entro il 15 settembre 2017.
Nella sezione “Albo online” del sito è già disponibile tutta la documentazione, compreso il modello per inoltrare la richiesta.
(fonte: http://www.orizzontescuola.it/)

Supplenze sostegno, in arrivo circolare Ministero per assegnare i posti in tempo utile inizio anno scolastico

Per gli alunni disabili, non sempre l’effettiva e piena partecipazione alle attività scolastiche non inizia a settembre: la nomina degli insegnanti di sostegno avviene mesi dopo, l’assistenza educativa non viene attivata da subito, il trasporto non sempre è garantito dal primo giorno.
A denunciarlo è la Fish, federazione di associazioni dei disabili. “Fish ha chiesto un incontro al ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che lo ha rapidamente concesso. La scuola deve iniziare a settembre per tutti”: così Vincenzo Falabella, presidente della Federazione, anticipa i contenuti dell’incontro al Miur in cui sono stati richiesti impegni e rassicurazioni.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

Vaccini: La Società Pediatria scrive un decalogo per iscrizione scuola

Sono molti i dubbi che si stanno ponendo in questi giorni molti genitori, a cui la Società Italiana di Pediatria risponde con un vademecum appena pubblicato sul proprio sito.
Il documento, sotto forma di dieci domande e risposte, oltre a riportare quali sono i vaccini obbligatori, chi ne è esonerato e le procedure per dimostrare di aver già contratto una malattia, chiarisce alcuni dei punti della legge che hanno suscitato più polemiche, come quello dei vaccini monocomponente.
IL VADEMECUM
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

giovedì 3 agosto 2017

In Lombardia 500mila euro per l'inclusione dei disabili nelle scuole paritarie

Un emendamento al bilancio regionale che stanzia 500 mila euro a sostegno dell’inclusione dei 1600 bambini diversamente abili che frequentano le scuole paritarie in Lombardia è stato votato all’unanimità e sottoscritto dai gruppi politici di maggioranza e di opposizione.
- continua su http://www.tecnicadellascuola.it/

Brescia. Loggia e Broletto: "Studenti disabili, la Regione risparmia"

Del Bono e Mottinelli definiscono la situazione critica. Preoccupazione soprattutto per il futuro di Scuola Audiofonetica e Centro non vedenti.
BRESCIA. Non si risparmia sulla disabilità. Sono perentori Comune di Brescia e Provincia, uniti nell'obiettivo condiviso di tutelare i servizi per gli studenti disabili, che per qualità e alto livello rappresentano un fiore all'occhiello del territorio. Un'eccellenza che consente ai disabili fisici, intellettivi e sensoriali di raggiungere importanti traguardi nell'apprendimento, integrazione scolastica e autonomia personale, ma che oggi è messa in pericolo dalla nuova normativa regionale che ha estromesso le Province dalla competenza in materia (passando alle Ats i servizi per la disabilità sensoriale nelle scuole di ogni grado e ai Comuni quelli di trasporto e assistenza per l'autonomia degli alunni delle scuole superiori e formazione professionale) e ritoccato gli standard dei servizi con le linee guida approvate lo scorso venerdì. Loggia e Broletto criticano i «conteggi al ribasso» fatti dalla Regione e promettono battaglia anche sulla questione della Scuola Audiofonetica e del Centro non vedenti, altre due eccellenze tutte bresciane. «LE LINEE GUIDA attuali non garantiscono le somme che fino a ieri Comune e Provincia mettevano nei servizi per alunni con disabilità - denuncia il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli -. Abbiamo sempre avuto un livello molto alto nei servizi, ora rischiamo di essere uniformati a quello più basso». «La Regione è entrata pesantemente in materia, togliendo le competenze alle Province ed emanando linee guida che portano a una contrazione delle potenzialità del territorio», spiega il sindaco Emilio Del Bono. A farne le spese saranno gli studenti disabili, che si vedranno riconosciuti standard di assistenza molto più bassi: per l'assistenza ad personam le linee guida prevedono un tetto massimo di 10 ore ad alunno contro la media attuale di 17 ore riconosciuta dal Comune di Brescia. Per i trasporti il Comune sborsa in media 5600 euro l'anno ad alunno, le linee guida fissano la media standard a 1200 euro. Solo su Brescia città si è calcolato che il taglio sarà di oltre 530 mila euro: se vorranno garantire il livello attuale i Comuni dovranno mettere fondi di tasca propria. Rimane aperta anche la vicenda Audiofonetica e Centro non vedenti, su cui Comune e Provincia non hanno più competenza: con l'emendamento approvato lunedì sera in Regione si è trovato 1 milione di euro per assicurare le risorse per il prossimo anno scolastico all'Audiofonetica, mentre rimane a rischio la situazione del Centro non vedenti, cui andranno 250 mila euro (erano 1 milione i fondi destinati fino a quest'anno da Comune e Provincia) più le quote per alunno derivanti dall'accreditamento ad un bando. Se per l'assessore regionale Mauro Parolini «questi contributi permettono di evitare l'interruzione dei preziosi servizi che queste realtà associative offrono, con grande professionalità, agli studenti con disabilità sensoriale», per Mottinelli e Del Bono la situazione rimane critica. Nel frattempo si è mosso anche l'Anci su sollecitazione di Acb per chiedere alla Regione risposte certe. «È una partita aperta per garantire risorse a realtà che sono punto di riferimento per alunni e famiglie», dice Del Bono. Comune e Provincia chiedono una modifica delle linee guida regionali che riconosca le peculiarità del territorio e le eccellenze bresciane, e restituisca alla Provincia un ruolo di coordinamento dei Comuni sulla materia. «La nostra spesa storica per la disabilità era di 6 milioni di euro, di cui 3 da fondi nazionali e 3 provinciali: non vorremmo che con i nuovi conteggi si puntasse a dimezzare tout court le risorse», osserva Mottinelli, che confida nella possibilità di un «ravvedimento operoso» di Palazzo Lombardia: la discussione è solo rinviata a settembre.
Fonte: Press-In anno IX / n. 2040 - Bresciaoggi del 02-08-2017

mercoledì 2 agosto 2017

“Torino”: progetto per alunni non-vedenti e non solo

Si tratta di un’iniziativa promossa da Microsoft per lo sviluppo di un lingua di programmazione per alunni non-vedenti.
L’iniziativa potrà coinvolgere giovani tra i 7 e gli 11 anni nella progettazione e realizzazione, tra gli altri, di progetti di Design thinking.
La metodologia di insegnamento punta in generale all’utilizzo di una modalità “fisica” e alla conoscenza del Pensiero Computazionale.
- continua su http://www.mattioniedu.net/digitalwp/author/claudio/
(ringrazio Chiara S. per la segnalazione)

Docenti che hanno diritto al "sostegno": la battaglia (vinta) di Romina

Da settembre potrà avere un assistente in classe: Romina Santini, 38 anni, insegnante d'inglese, ha la Sma 2, che le impedisce di essere indipendente. “Finora questa possibilità mi era stata spesso negata, per ragioni di privacy: ora il Miur ha detto sì"
- continua su http://www.redattoresociale.it/