«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

venerdì 2 dicembre 2016

L’uomo che ha inventato il carattere per dislessici

Avere otto anni e saper leggere appena come un bimbo di cinque, nonostante una grande intelligenza e una spiccata propensione per la musica.
Quando il torinese Federico Alfonsetti ha visto per la prima volta il miglior amico del figlio non riuscire a fare i compiti, ha deciso che bisognava fare qualcosa. Ma cosa? «Non si poteva rottamare in quel modo il cervello di un bimbo così intelligente: ho parlato con i genitori e mi hanno spiegato che era dislessico e aveva particolari problemi con la scrittura e la lettura». E lavorando in una casa editrice, non poteva che prendersi a cuore il problema.
- continua la lettura su http://www.lastampa.it/
http://www.easyreading.it/

AIPD Roma. “ON MY OWN… at work”

Lunedì 5 dicembre 2016 si terrà il secondo evento pubblico del progetto europeo Erasmus + ” On my own … at work” (OMO), a Roma, dalle ore 9:30 presso la Sala Storti – CISL nazionale, via Po, 21.
Eventi paralleli si svolgeranno a Rimini e Lisbona.
Sarà presentato il “marchio” per i ristoranti e gli alberghi solidali (ne abbiamo parlato su questo sito) e saranno premiate anche le strutture alberghiere e della ristorazione che hanno già ospitato tirocini ed esperienze lavorative per persone con disabilità intellettiva.
Infine, saranno predisposti degli stand tematici, presso i quali sarà possibile visionare e avere informazioni più dettagliate sulla App e sui video tutorial.
INFO: http://aipd.it/on-my-own-at-work-2/
Biglietti: https://www.eventbrite.it/

MIUR. Corsi di specializzazione per il sostegno a.a. 2016/17

Disposizioni concernenti l’attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno ai sensi del DM n. 249 del 10 settembre 2010 e successive modificazioni.
(DM 948 del 1 dicembre 2016)
(DM 948 del 1 dicembre 2016 firmato digitalmente)

giovedì 1 dicembre 2016

Audiolibri per dislessici e ciechi, un vecchio decreto per il diritto d’autore rischia di fermarne la produzione

La norma del 2007 e mai applicata rischia di tagliare le gambe ad alcune associazioni che in Italia si occupano di registrare i volumi, soprattutto scolastici e universitarie, per chi non può leggerli direttamente.
Il volontario Marzio Bossi: " Nel testo in primo luogo si dice che per registrare ci devono essere accordi tra le associazioni e le case editrici; inoltre si parla solo di disabili, escludendo tutte le altre patologie".
- continua la lettura su http://www.ilfattoquotidiano.it/

I nuovi ausili per ciechi e ipovedenti in mostra a Napoli

L'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, con il patrocinio morale del comune di Sant'Anastasia (NA), organizza la mostra degli ausili tiflotecnici e tiflodidattici.
L'appuntamento è per mercoledì 14 dicembre 2016 presso la sede dell’Unione presso il Centro polifunzionale “Liguori” (via S. Giuseppe, 2 - ore 9/19 - Sant’Anastasia) .
La mostra ha lo scopo di avvicinare la popolazione al mondo della disabilità visiva, offrendo la possibilità di conoscere e provare gli specifici e più evoluti ausili tecnologici e didattici necessari a favorire l’integrazione scolastica, lavorativa, culturale e sociale nonché l’autonomia quotidiana delle persone con disabilità visiva.
(fonte: RedattoreSociale)

mercoledì 30 novembre 2016

Alcune novità della Direttiva Europea sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni della PA

Il 26 ottobre 2016 il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici.
L’obiettivo della direttiva è quello di migliorare l’accessibilità dei siti web e della applicazioni mobili armonizzando le varie disposizioni nazionali sul tema.
La direttiva era stata inizialmente proposta dalla Commissione nel 2012. A seguito di negoziati tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione, una versione aggiornata della direttiva è stato concordata nel mese di maggio 2016 e adottata dal Consiglio nel luglio 2016.
Dopo il voto favorevole da parte del Parlamento Europeo di giorno 26 ottobre 2016, la direttiva entrerà ufficialmente in vigore il ventesimo giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Da quel momento, gli Stati membri avranno 21 mesi per recepire il testo nella loro legislazioni nazionali.
Di seguito sono indicati alcuni punti rilevanti della direttiva.
- continua la lettura su http://www.webaccessibile.org/

Torino. Il social learning con edmodo – versione 3 – le slide del corso

Corso sull’uso di Edmodo organizzato dal GLIP attivo presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Torino in collaborazione con il CTS (Centro Territoriale di Supporto – Nuove Tecnologie e Disabilità) di Torino e Provincia e come ogni anno nuova versione delle slide sull’uso della piattaforma, siamo arrivati alla versione 3.
- continua la lettura su http://www.maffucci.it/

Vignanello (VT). La scuola inclusiva tra DSA e altri BES

Il 26 novembre a Vignanello, dalle 9.30 alle 17 alla sala dell’Ex Cinema Comunale si è svolto il primo seminario provinciale viterbese organizzato dal centro territoriale per l’inclusione, con sede all’I.C. “Falcone e Borsellino” di Vignanello, dal titolo “La scuola inclusiva tra Dsa e altri Bes”.
- continua la lettura su http://www.tusciaweb.eu/

Venezia. Quando la valorizzazione della cultura e dell’arte coinvolge l’accessibilità

Nella giornata di venerdì 18 novembre si è svolto a Venezia presso una delle sedi dell’Università Ca’ Foscari Venezia il convegno dal titolo “L’accessibilità per le disabilità sensoriali nei musei e in ambito culturale”.
L’evento è stato organizzato dal Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati di Ca’ Foscari in collaborazione con VEASYT srl, spin-off dell’Ateneo che si occupa di accessibilità linguistica, con l’obiettivo di discutere sull'importanza dell’accessibilità culturale e museale. Sono stati coinvolti studiosi e operatori culturali impegnati nella valorizzazione della cultura e dell'arte anche sul fronte dell'accessibilità.
- continua la lettura su http://veasyt.com/it/post/convegno-accessibilita.html

Tavoli interattivo low cost - Progetto SODILINUX

Libri accessibili, Uici e l'associazione Editori firmano il "Memorandum"

Si rafforza la collaborazione tra Uici e Aie, in vista dell'attuazione del trattato di Marrakech in Italia. Obiettivo: fornire ai 362 mila non vedenti e a 1,5 milioni di ipovedenti italiani la possibilità di accedere agli stessi titoli e negli stessi tempi degli altri lettori. "Un paese che esclude una parte dei cittadini dall'accesso ai libri è più povero culturalmente". 
Si avvicina l'obiettivo di attuare il Trattato di Marrakesh e l' Accessibility Act europeo in Italia: ovvero, di promuovere e favorire l'accesso delle persone non vedenti e ipovedenti ai libri e alla lettura. A questo scopo, l’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) e l’Associazione italiana Editori (Aie) rafforzano la loro collaborazione.
Sono stati infatti rinnovati in questi giorni due accordi per la produzione delle versioni accessibili di libri da parte della Biblioteca per i ciechi Regina Margherita di Monza. Il primo, dedicato ai libri di testo e siglato per la prima volta nel 2001, fa sì che più dell’85% dei testi richiesti siano forniti dagli editori scolastici alla Biblioteca in versione digitale rendendo più agevole e rapida la produzione delle versioni accessibili. Il secondo prevede invece la produzione annua di 100 novità e best seller in versione Braille per il prestito bibliotecario.
Aie e Uici hanno siglato ieri un Memorandum d’intesa sui principi per l’attuazione del Trattato di Marrakech e dell’Accessibility Act europeo. L’obiettivo, sottolineano le due associazioni, è di offrire ai 362 mila non vedenti e agli 1,5 milioni di ipovedenti italiani la possibilità di accedere agli stessi titoli, negli stessi modi e tempi di un qualunque altro lettore.
Il Memorandum evidenzia innanzitutto come la “fiducia e la collaborazione tra gli editori e gli enti al servizio delle persone con disabilità visive” siano la chiave per lo sviluppo di politiche efficaci. Per questo chiedono che le procedure di autorizzazione delle organizzazioni abilitate a produrre libri accessibili tengano conto del requisito della fiducia tra le parti, nel solco del Memorandum di intesa promosso dalla Commissione europea nel 2010. Richiamano inoltre alla “responsabilità e all’efficienza”, giacché lo spreco di risorse in questo ambito è particolarmente grave. A tal fine bisogna evitare che siano prodotte nuove versioni di opere già disponibili in formato accessibile a meno che non sia necessario per soddisfare esigenze particolari di singoli lettori. Infine, sottolineano l’importanza di coordinare le norme sul diritto d’autore con quelle del cd Accessibility Act, che stabilisce obblighi in tema di accessibilità delle pubblicazioni, richiamando anche le pubbliche amministrazioni a seguire quanto molti editori privati già fanno.
“Siamo convinti che un paese che esclude una parte dei cittadini dall’accesso ai libri non è solo iniquo, è più povero culturalmente”, ha dichiarato il presidente Aie Federico Motta. “Ciascuno deve assumersi la propria responsabilità: la nostra è nel produrre ebook direttamente accessibili e nel collaborare con gli enti preposti alla produzione di versioni speciali quando il primo obiettivo non è raggiungibile. In Italia lo facciamo come in nessun altro paese al mondo grazie all’amicizia e alla collaborazione con l'Uici”.
“La lunga e sperimentata collaborazione tra Uici e Aie dimostra quanto il rapporto di reciproca fiducia sia essenziale per un vero progredire della tematica del diritto alla lettura per tutti” - ha commentato il presidente -uici Mario Barbuto - Le leggi sono fondamentali, ma l'intesa e il rapporto fiduciario tra i diversi attori rende tali leggi davvero operanti e talvolta è addirittura in grado di anticiparle, come è accaduto da noi in Italia, soprattutto negli ultimi quindici anni.”
(fonte: Press-In anno VIII / n. 2597 - Redattore Sociale del 29-11-2016)

martedì 29 novembre 2016

Verona. Codici Qr e audio descrizione: così i non vedenti possono vedere fotografie e video

A Verona una esposizione di fotografia e video sensoriali anche per sperimentare la condizione di disabilità visiva o uditiva
Mostrare ad un cieco una foto può sembrare una contraddizione in termini, ma non è così. Le tecnologie odierne consentono di abbattere le barriere anche rispetto ad azioni che si potrebbero pensare precluse a chi abbia disabilità sensoriali.
Si potrà averne prova partecipando al “Non c’è differenza Festival”, che si terrà a Verona dall’1 al 5 dicembre 2016, presso l’Ex Arsenale Asburgico in piazza Arsenale, dove verrà esposto un progetto di fotografie e video accessibili a tutti, dal titolo: “L’Immaginario e la fotografia sensoriale – visioni e cecità”.
- continua la lettura su https://www.disabili.com/

lunedì 28 novembre 2016

Roma. Social care - un percorso innovativo sulle tecnologie assistive

Giovedì 1 Dicembre p.v.  si terrà l'incontro conclusivo nell'ambito del progetto 
"SOCIAL CARE: UN PERCORSO INNOVATIVO"
presso l'Istituto Leonarda Vaccari
in Viale Angelico 22 Roma dalle ore 16:00
Il progetto finanziato dalla Fondazione Roma Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo è  stato realizzato dall’Istituto “Leonarda Vaccari” e dalla Fondazione ASPHI ONLUS, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali e la Consulta per l’handicap del I° Municipio di Roma.
Durante l'incontro si parlerà delle tematiche affrontate durante il corso del progetto, delle tecnologie assistive e dei principali risultati ottenuti in questo anno di lavoro.
Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Per informazioni: socialcare@leonardavaccari.it
Antonella Maritato

OT. Studiare è una faccenda di coaching, mentoring e tutoring: parola di Miur

Poiché a pensar male si fa peccato, ma ogni tanto ci si azzecca, viene il sospetto che alla base della scelta linguistica di tradurre pratiche didattiche interessanti, sensate e potenzialmente efficaci in formule che l’anglo-pedagoghese rende astruse ed esoteriche ci sia uno stravagante e non so quanto consapevole presupposto: che l’uso dell’inglese sia la condizione necessaria e sufficiente per rendere automaticamente qualsiasi proposta più moderna, attraente, realizzabile e operativa.
- continua la lettura su http://www.internazionale.it/

Torino. "Disabilità e tecnologie, nuovi orizzonti", le interviste ai partecipanti



Si è svolto a Torino il 16 novembre 2016 un seminario presso l'Apple Store di via Roma sulle novità tecnologiche di particolare interesse ed utilità per le persone con disabilità visiva. 
Interviste a Franco Lepore - Presidente UICI Torino, Valter Scarfia - Vice Presidente UICI Piemonte, Paolo Robutti - associazione Abilitando.

domenica 27 novembre 2016

Alunni con disabilità visiva e indicatori dell’inclusione

Presentiamo gli Indicatori di Qualità dell’inclusione degli alunni/studenti con disabili visiva, elaborati nell’àmbito del NIS (Network per l’Inclusione Scolastica) dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), documento che è il frutto della sintesi di diverse sensibilità e competenze, all’insegna di una preziosa e opportuna logica di rete
- continua la lettura su http://www.superando.it/

venerdì 25 novembre 2016

Software libero per non vedenti e ipovedenti

Nella lista wii è passata questa mail di Matteo Ruffoni molto interessante 

Per i non vedenti a me piace molto la distro ​ LINUX ​ Knoppix Adriane che leva completamente il desktop
http://www.knopper.net/knoppix-adriane/index-en.html
L'ingenere Knopper ha prodotto questa distro per sua moglie.

A bordo di So.Di.Linux, e facilmente installabili su Ubuntu o su qualsiasi altri distro ci sono Orca (lettore dello schermo) Onboard (Tastiera maggiorata a schermo) Magnifier (lente di ingrandimento) Gspeech (lettore universale di siti e pdf) ed altri.

qui un video di Francesco Fusillo che spiega il funzionamento di gspeech
http://sodilinux.itd.cnr.it/index.php/video-tutorial/how-to-sodilinux-applicativi/50-accesso-universale-lettore-di-schermo-il-lettore-screen-reader-di-sodilinux

qui da ubuntu
http://help.ubuntu-it.org/12.04/desktop/a11y.html

Per avere un lettore schermo su windows open ecco NVDA
http://www.nvda.it/
ovviamente sono gradite donazioni e collaborazioni

Non dimentichiamo poi il fantastico lavoro di Andrea Magiatordi con Falfalla project per leggere meglio in rete
http://www.farfalla-project.org/it/

E giusto in fondo ricordiamo il grande lavoro di Alberto Ardizzone a riguardo dell'accessibilità dei documenti qui alcuni tutorial
http://www.porteapertesulweb.it/tutorial/

Bari. L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro

L’AIPD Sezione di Bari organizza per il 29 e 30 novembre 2016 il convegno “L’inclusione scolastica delle persone con disabilità intellettiva tra presente e futuro“.
L’evento è parte delle attività del progetto INVESTIRE PER IL FUTURO della Federazione Le Strade di San Nicola.
Il programma prevede interventi a cura del dott. Nicola Tagliani dell’Osservatorio Scolastico AIPD, il 29 rivolti alle famiglie e il 30 ai docenti. I lavori si svolgeranno dalle ore 17 alle ore 20.
Per saperne di più

Roma. Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta

L’AIPD Sezione di Roma organizza per sabato 26 novembre 2016, dalle 9 alle 13, presso l’Aula Magna dell’Università Pontificia Salesiana, il seminario “Linguaggio e Comunicazione nella sindrome di Down dall’infanzia all’età adulta“, una panoramica sullo sviluppo comunicativo e linguistico nella persona con sindrome Down, a partire dal periodo precedente alla comparsa del linguaggio nel bambino molto piccolo fino ad arrivare all’età adulta.
Per partecipare ai lavori è richiesta l’iscrizione online.

Emilia Romagna. Autismo e disturbi dello sviluppo: al via master e corso di perfezionamento

Anche quest’anno (Anno accademico 2016-'17), l’Università di Modena e Reggio Emilia offre il corso di perfezionamento e il Master, che potranno essere seguiti totalmente a distanza via web: “Autismo e disturbi dello sviluppo: basi teoriche e tecniche di insegnamento comportamentali”, (strategie basate sull’ABA per bambini con autismo).
Le precedenti edizioni hanno totalizzato oltre 3 mila iscritti e moltissimi uditori. Il corso e il master sono totalmente in formazione a distanza (FAD) e le 354 ore accademiche di lezione (master) e 264 (corso) saranno visibili da qualunque postazione collegata ad internet a media velocità di trasmissione, quindi anche da casa propria, con le credenziali di accesso valide per tre anni. Le lezioni si terranno nel fine settimana e saranno fruibili in diretta, con la possibilità di intervenire facendo domande ai docenti. Chi non potrà ascoltare e intervenire via chat in diretta, potrà sempre vedere la lezione successivamente sul sito, dove sarà messa a disposizione per tre anni. I due bandi di ammissione (master e Corso) sono sul sito: http://www.autismo.unimore.it/

giovedì 24 novembre 2016

INNOVATECH 2016 presso Mediavisuale dell’Istituto Statale Sordi di Roma

Venerdì 02 dicembre 2016, nel calendario di ricorrenze per la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità, dalle ore 13.30 alle 18.30, presso la Mediavisuale dell’Istituto Statale Sordi di Roma (MIUR), si terrà INNOVATECH 2016, l’incontro con aziende e startup innovative a vocazione sociale.
L’evento inizierà alle 13.30 con l’apertura dello spazio espositivo in cui tutti gli interessati avranno l’opportunità di incontrare ASPHI, EYES MADE, INTENDIME, LIMIX, MOVIEREADING, PEDIUS e VEASYT. Sarà possibile conoscere le loro attività e avere delle dimostrazioni pratiche di sistemi e applicazioni digitali che mirano ad abbattere le barriere della comunicazione rendendo accessibili tutti quei servizi finora preclusi alle persone sorde.
Mediavisuale - 1 piano Istituto Statale Sordi di Roma
Via Nomentana, 56 - 00161 Roma.
- continua la lettura su http://www.sordionline.com/

Giornata di studio conclusiva del progetto TRIS - Roma, 14 dicembre 2016, Aula Magna Liceo Ginnasio Virgilio

Ciao a tutti,
ricevo e volentieri pubblico
Iacopo

Buongiorno,
con la presente ho il piacere di invitarLa alla Giornata di Studio Conclusiva del Progetto TRIS (Tecnologie di Rete e Inclusione Socio-educativa - http://www.progetto-tris.it/), ossia lo sviluppo operativo dell'accordo quadro triennale siglato nel 2013 da MIUR (Dip. Istruzione), Consiglio Nazionale delle Ricerche e Fondazione TIM, finalizzato a sperimentare soluzioni innovative per l'inclusione scolastica degli studenti impossibilitati alla normale frequenza delle lezioni.
La giornata si terrà a Roma, Mercoledì 14 dicembre 2016, presso l’Aula Magna del Liceo Ginnasio “Virgilio” con inizio alle ore 10.
Nel caso l’iniziativa sia di Suo interesse e intendesse unirsi a noi per una condivisione dei risultati del progetto, la pregherei di compilare il seguente modulo:
http://www.progetto-tris.it/public/giornata_tris/
Questo ci aiuterà a quantificare il materiale da predisporre per i partecipanti.
Cordialmente
Guglielmo Trentin
Coordinatore Scientifico Progetto TRIS

martedì 22 novembre 2016

Roma. Presentazione del libro "Comunicare non è un capriccio"

Il libro (edito per Franco Angeli, 2016) rappresenta uno strumento per facilitare la comunicazione con la persona disabile. Una guida per genitori, operatori e insegnanti.
Sarà presente l’autrice Laura Piccinino. Presenta il dott. Marcello Lucarelli.
I giovani disabili dell'Associazione Il Melograno Rosso gestiranno un aperitivo di benvenuto.
Biblioteca Galline Bianche - sabato 26 novembre , ore 10:30
http://www.bibliotu.it/news/13656#0

Scuola e Associazioni si interrogano: il Ministero ascolta?

Divisi in dieci gruppi d’interesse, oltre cento tra docenti curricolari, specializzati, universitari, dirigenti, pedagogisti, psicologi, rappresentanti di associazioni professionali e di persone con disabilità, assistenti, genitori e ragazzi provenienti da varie parti d’Italia, hanno accettato il 15 novembre a Roma di lavorare insieme, riflettere e mettere a punto una serie di proposte condivise e attuabili per la nuova Legge sull’inclusione scolastica, che si sta discutendo al Ministero. Ma il Ministero li ascolterà?
Si è svolto a Roma il 15 novembre scorso, presso la Fondazione Ernesta Besso, l’evento intitolato Legge Delega sull’Inclusione: stato dell’arte e proposte, innovativo incontro organizzato dal CTS (Centro Territoriale di Supporto) dell’IPSSS (Istituto Professionale Servizi Socio Sanitari) Edmondo De Amicis di Roma, con il Dipartimento Scuola di FIABA ONLUS [se ne legga anche la presentazione del nostro giornale, N.d.R.], alla presenza di oltre cento tra docenti curricolari, specializzati, universitari, dirigenti, pedagogisti, psicologi, rappresentanti di associazioni professionali e di persone con disabilità, assistenti, genitori e ragazzi provenienti dalle più disparate parti d’Italia, che hanno accettato di lavorare insieme, riflettere e mettere a punto una serie di proposte per la nuova Legge sull’inclusione in discussione al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.
Per un’intera giornata, dunque, i partecipanti hanno lavorato divisi in dieci gruppi di interesse e al termine ciascun gruppo ha prodotto un documento che sarà perfezionato online, su un’agorà virtuale aperta a tutti i gli intervenuti. Il documento conclusivo verrà poi consegnato al ministro Stefania Giannini.
- continua la lettura su http://www.superando.it/

Bonus 500 euro, vorrei ma non posso. Il Miur scorda i non vedenti che vogliono formarsi

Vorrei, anzi devo formarmi, ma non posso. E’ questo il triste e “rammaricato” commento che accomuna in questi ultimi giorni noi circa 100 insegnanti con disabilità visiva di tutta Italia.
Infatti, avevamo salutato con grande entusiasmo e speranza la notizia circa l’imminente uscita del bonus di 500 euro per i docenti, legato alla cosiddetta “Carta del Prof” (Legge 107/15), definendolo come una grande “occasione di formazione da cogliere” anche per noi, ed invece no. Ecco che ci risiamo con i soliti problemi di accessibilità!
Il “guazzabuglio” è presto raccontato. Nella serata del 12 novembre siamo stati informati dal Ministero dell’Istruzione che la Card del docente è ormai in dirittura d’arrivo. Non si tratterà di una carta di credito o di un bancomat, come ci si aspettava, ma di un “borsellino elettronico” e dunque digitale.
Per poter fruire dell’erogazione di un servizio (ad esempio la partecipazione ad un corso di formazione) o poter comprare un oggetto, il docente dovrà quindi accedere al portale unico sul quale dovrebbero essere disponibili i vari tipi di servizi e materiali “acquistabili”. E fin qui, niente di complesso, nemmeno per noi disabili visivi.
Tuttavia, per poter entrare in quel portale è obbligatorio registrarsi preliminarmente allo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) ed è a questo punto che iniziano le prime difficoltà e i primi problemi di “accessibilità”.
- continua la lettura su http://www.tecnicadellascuola.it/

Bolzano. Convegno nazionale didattica e inclusione scolastica

Il quarto convegno nazionale DIDATTICA E INCLUSIONE SCOLASTICA – Equità, differenze e progettazione universale si terrà il 25 e 26 novembre 2016 presso la Libera Università di Bolzano, Piazza Università, 1 – 39100 Bolzano ed è organizzato dal GRIIS, Gruppo di Ricerca Integrazione e Inclusione Scolastica della Facoltà di Scienze della Formazione del citato ateneo.
Potete trovare maggiori informazioni sul gruppo GRIIS al sito web http://griisbolzano.wix.com/griis.
L'iscrizione è gratuita e può essere effettuata attraverso un modulo on-line entro il 18 novembre 2016.
CONSULTA IL PROGRAMMA COMPLETO DEL CONVEGNO

Roma - Municipio II. Primi risultati del progetto sullo sviluppo del linguaggio nei bambini

Continua nel II Municipio “Una parola dopo l’altra”, il progetto gratuito rivolto ai bambini e alle bambine  dei nidi, alle loro famiglie e ai loro educatori che ha l’obiettivo di conoscere e sostenere lo sviluppo comunicativo e linguistico dei minori tra i due e i tre anni. 
Secondo i dati emersi dai primi 203 questionari compilati dalle famiglie in 12 nidi, l’incidenza dei bambini con un rallentamento nello sviluppo del linguaggio è del 7%. Un risultato similare a quello che emerge dall’analisi internazionale.  Nel caso specifico sono stati individuati 11 bambini monolingui italiani e 3 bambini bilingui (di diverse origini) che tra i 24-27 mesi si collocano in una fascia di rischio per lo sviluppo del linguaggio. Da queste prime considerazioni andrà avanti il lavoro nel corso dell’anno scolastico. Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessorato alle Politiche educative del Municipio in collaborazione con l’Istituto di Scienze e Tecnologie  della  Cognizione (ISTC) del CNR di Roma e con la Fondazione Fatebenefratelli, che offrono la loro esperienza di ricerca e formazione nell’ambito della psicologia dello sviluppo tipico e atipico del linguaggio e della comunicazione nei bambini.
- continua la lettura su http://www.comune.roma.it/

lunedì 21 novembre 2016

Ferrara. Corso di Perfezionamento L’inclusione scolastica degli studenti con disabilita': teorie e tecniche d’intervento

E' stato pubblicato il Manifesto degli studi con tutte le informazioni relative al Corso di Perfezionamento di I livello “L’inclusione scolastica degli studenti con disabilità: teorie e tecniche d’intervento”.
Il Corso di Perfezionamento comporta l’acquisizione di 60 Crediti Formativi Universitari.  Esso si svolgerà con modalità didattica on-line, integrata e a distanza, per un totale di 1500 ore. Soltanto l’esame finale sarà in presenza.
L’attivazione è subordinata al raggiungimento di 20 iscritti.
Le iscrizioni si possono effettuare esclusivamente on-line accedendo alla pagina http://www.unife.it/studenti/pfm/perfez/2016-17/linclusione entro il 15 febbraio 2017 e seguendo le istruzioni consultabili alla pagina  http://www.unife.it/studenti/pfm/normativapfm/faq-1/iscrizione
La tassa di iscrizione è di 1.400 Euro.
Per informazioni di carattere amministrativo è possibile rivolgersi all’Ufficio Master e Alta Formazione – Via Scienze 41/b Ferrara, e-mail: altaformazione@unife.it .
Per informazioni di carattere didattico è possibile rivolgersi alla Direzione del Corso presso il Dipartimento di Studi Umanistici - Via Paradiso 12 Ferrara, tel. 0532 293514,  e-mail: perfezionamento.inclusione@unife.it .

Regione Lombardia. Ausili, pubblicato il bando con i criteri per l'ammissibilità

La Regione Lombardia ha stabilito le modalità di erogazione dei contributi per l'acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati per le persone con disabilità. Le ATS pubblicano i bandi entro il 30 novembre.
- continua la lettura su http://personecondisabilita.it/

Verona. La scuola inclusiva, buone prassi e loro attori

Incontro pubblico per informare, specialmente i genitori, su come dovrebbe essere e come si può fare per concretizzare l’inclusione scolastica, quel processo che coinvolge più attori contemporaneamente e, grazie alle buone prassi, si attua per permettere agli alunni con disabilità di accedere realmente all’istruzione e allo studio, l’anticamera, poi, del mondo del lavoro.
Sabato 26 novembre 2016, Verona – Sala Civica Tommasoli, via Perini 7 – 37131 Verona
Per saperne di piu'

Istituto Tecnologie Didattiche, online più di 1700 risorse digitali gratuite

L’Istituto Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con MIUR e INDIRE, ha realizzato un servizio per la documentazione e l’orientamento sul software didattico e su altre risorse digitali.
Il servizio, denominato Essediquadro, è costituito da una banca dati comprendente più di 1700 risorse digitali da utilizzare nei processi di apprendimento/insegnamento.
Dette risorse sono consultabili e scaricabili gratuitamente.
Visualizza la banca dati
(fonte: OrizzonteScuola)

domenica 20 novembre 2016

Bonus 500 euro ai 18enni, perche' ai disabili no?

Pochi giorni fa ho scritto a proposito dei 18 anni di Diletta e della mia nomina ad Amministratore di Sostegno. La settimana scorsa inizio la procedura per il bonus di 500 euro destinato dal governo Renzi ai giovani nati nel 1998.
Ho cercato di capire cosa fosse esattamente ed in realtà ho compreso che si tratta di un’agevolazione contenuta nella Legge di Stabilità all’interno del pacchetto cultura e sicurezza.
Sono ottimista e quindi inizio a capire cosa sia questo pid e cosa esattamente si debba fare online. E immediatamente mi ricordano che la disabilità grave con componente psichica non ha diritto a nulla di tutto ciò.
- continua la lettura su http://www.ilfattoquotidiano.it/

Torino. Per rendere il cinema davvero accessibile serve anche la formazione

A Torino parte un corso specialistico per laureandi e laureati di "Accessibilità ai prodotti audiovisivi", focalizzato su sottotitolazione per non udenti e audiodescrizione. Si tiene a gennaio e febbraio 2017: è un'occasione per formare professionalmente le persone che devono occuparsi di garantire l'accessibilità dei film.
- continua la lettura su http://www.fondazionecarlomolo.it/

Tecnologie digitali e DSA

Realizzato dall'IPRASE Trentino, e' una sorta di atlante didattico ragionato sugli strumenti compensativi per alunni con DSA
http://www.canalescuola.it/images/stories/documenti_attivita/iprase_tecnologie_digitali_e_dsa.pdf

MIUR. Carta nuova, problemi vecchi di accessibilità

«Avevo salutato con grande entusiasmo e speranza - scrive Gianluca Rapisarda - la notizia circa l’imminente uscita del bonus di 500 euro per i docenti, legato alla cosiddetta “Carta del Prof”, definendolo come un’ “occasione da cogliere” anche per i docenti con disabilità visiva.
E invece sembra proprio che ci risiamo, con i “soliti” problemi di accessibilità delle varie piattaforme digitali del Ministero e di tutti gli altri principali Dicasteri»
- continua la lettura su http://www.superando.it/