«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

sabato 21 gennaio 2017

Perché NO ai Decreti legislativi sulla scuola approvati dal Consiglio dei Ministri

Ciao a tutti,
colgo l'occasione per segnalare l'importanza che la società civile affronti la questione dei Decreti legislativi sulla scuola approvati dal Consiglio dei Ministri. Si dice che a fine mese, il 31 gennaio, potrebbero iniziare le audizioni in Commissione, che dovrebbero occupare il calendario dei lavori della prima settimana di febbraio. E' importante quindi che si arrivi con un documento molto duro all'appuntamento. Sulla rete e' possibile leggere molte delle criticita' dei Decreti e comunque basta sapere che se dovessero passare cosi' come sono cambiera' tutto e in peggio.
Per opportuna conoscenza indico alcuni articoli

- http://www.superando.it/2017/01/19/pugno-duro-solo-verso-gli-alunni-con-disabilita/

- http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/525377/Sostegno-la-riforma-non-piace-alle-associazioni-Faremo-dura-battaglia

- http://www.superando.it/2017/01/20/decreto-sullinclusione-un-eccesso-di-delega/

- http://www.vita.it/it/article/2017/01/18/delega-sul-sostegno-il-nuovo-che-si-attendeva-non-ce/142158/

- http://www.pernoiautistici.com/2017/01/la-riforma-del-sostegno-scuola-non-riforma-un-bel-niente/

- http://www.pernoiautistici.com/2017/01/mai-piu-diploma-gli-studenti-autistici-disabili-intellettivi/

- https://www.facebook.com/notes/flavio-fogarolo/aboliti-i-glho-linclusione-degli-alunni-con-disabilit%C3%A0-%C3%A8-solo-competenza-della-s/10158124569935187

- https://www.facebook.com/evelina.chiocca/posts/10210476426181388

Un saluto
Iacopo Balocco

Tecnologia e disabilità, un libro sonor-tattile firmato UICI Molise

E’ molisano il libro sonor-tattile per l’apprendimento del Braille presentato di recente a Milano.
Si tratta di un volume con scritte in rilievo in carattere Braille e in nero, in formato maiuscolo e corsivo, caratterizzato dalla possibilità di fruirne non solo in maniera tattile, ma anche sonora: ciascuna pagina, cioè, riproduce il suono della parola scelta, per comporre l’alfabeto mediante l’utilizzo della tecnologia Penny Talks.
- continua la lettura su http://colibrimagazine.it/

Siena. Il grande successo del “Signore a Rotelle”

Era nato, “Il Signore a Rotelle”, come un “reading” di presentazione del libro di Attilio Spaccarelli “Troppe Scale!”, ma ben presto è diventato un progetto assai più ampio, grazie al successo di pubblico e critica.
Ora, quindi, è uno spettacolo-evento, tratto appunto da quel libro (rieditato anch’esso come “Il Signore a Rotelle”), che viene spesso rappresentato e tramite il quale le Associazioni romane Culturali ItinerArte e MEssaggi portano in scena, con taglio ironico e pungente, i vari ostacoli in cui si imbatte una persona in carrozzina. Prossimo appuntamento per il 21 gennaio a Siena
- continua la lettura su http://www.superando.it/

Decreto sull’inclusione: un eccesso di delega?

«C’è un aspetto – scrive Carlo Giacobini – che sembra essere sfuggito ai primi commenti sullo schema di Decreto per l’inclusione scolastica prodotto dal Governo e approdato all’esame delle Camere.
Cogliendo infatti l’occasione della delega sull’inclusione, l’Esecutivo mette mano, in modo più complessivo, sulle più complessive procedure e competenze in materia di riconoscimento dell’handicap. E l’esame dei testi, oltre a fare emergere un vero e proprio “corto circuito” legislativo, porta all’ipotesi che in questa materia vi sia stato effettivamente un eccesso di delega»
- continua la lettura su http://www.superando.it/

L’audiolibro con più voci di sempre

È quello di "Lincoln in the Bardo", il primo romanzo di George Saunders, che sarà letto da 166 persone diverse
Il 14 febbraio negli Stati Uniti uscirà Lincoln in the Bardo, il primo romanzo dell’apprezzato scrittore di racconti George Saunders. Il romanzo uscirà anche in versione audiolibro (lo stesso giorno di quella cartacea ed ebook) e sarà una novità perché ogni personaggio della storia avrà una diversa voce: dato che Lincoln in the Bardo ha 166 personaggi, anche le voci dell’audiolibro saranno 166. Con un cast così numeroso l’audiobook otterrà probabilmente il primato mondiale per il maggior numero di voci in un singolo audiolibro: la casa editrice Penguin Random House, che lo pubblicherà, lo ha già candidato per questo al Guinness dei primati. Alcuni interpreti dell’audiolibro sono famosi anche in Italia, come Ben Stiller, Julianne Moore, Susan Sarandon e Lena Dunham, altri sono scrittori, come David Sedaris e Miranda July. Lo stesso Saunders interpreterà uno dei personaggi, il reverendo Everly Thomas, e ci saranno anche alcuni suoi familiari e amici.
- continua la lettura su http://www.ilpost.it/

Sui testi dei Decreti legislativi approvati dal Consiglio dei Ministri

venerdì 20 gennaio 2017

Roma. Master di I Livello in Didattica e Psicopedagogia dei Disturbi dello Spettro Autistico

Prorogati i termini di presentazione della domanda per l'ammissione al Master di I° Livello in Didattica e Psicopedagogia dei Disturbi dello Spettro Autistico, organizzato dal Dipartimento di Scienze della Formazione, Università Roma Tre
INFO: http://www.usrlazio.it/index.php?s=1035&wid=4446

Neanderthal e sicurezza digitale

Immaginate di essere uomini e donne delle caverne il giorno che qualcuno inventa la clava. Fino a quel giorno ve la cavavate a cazzotti e sassate, ma all’improvviso è apparso qualcosa capace di moltiplicare la potenza fisica di amici e avversari.
Qualcuno di voi apprezzerà: con la clava è più semplice abbattere le tigri dai denti a sciabola; qualcuno diffiderà, ma un po’ alla volta la novità prenderà piede. E cominceranno i problemi, perché all’improvviso i più stronzi avranno la possibilità di aprirvi la testa a tradimento. E non c’è modo di impedirlo. Non con gli inviti alla calma, non con i divieti, perché qualcuno intenzionato a usare la clava contro di voi invece che sulla legittima selvaggina ci sarà sempre. Senza contare quelli che si faranno male da soli perché incapaci di usare il nuovo mezzo.
L’unico modo per salvare le corna sarà quello di adattarsi al nuovo ambiente, e dovrete farlo da soli perché i più vecchi ne sanno meno di voi. Imparerete a temere quelli che si avvicinano con un randello in mano, a guardarvi le spalle, a munirvi, se necessario, di un randello ancora più grosso o di un casco fabbricato con le noci di cocco.
Il vostro mondo è cambiato, e voi dovrete cambiare con lui.
- continua la lettura su http://www.ilpost.it/sandronedazieri/2017/01/13/neanderthal/

Roma. Cultura Digitale e uso consapevole della Rete

Dal 26 gennaio il Comune di Roma avvia un ciclo di seminari su Cultura Digitale e uso consapevole della Rete
Programma

Scuola e cultura digitale: appuntamento il 30 gennaio a Roma

Appuntamento il 30 gennaio 2017  a Roma per l’evento promosso da Diculther e dalla Fondazione Antonio Ruberti in collaborazione con l’Associazione Civita
Per una scuola protagonista della cultura nell’era digitale
che si terrà dalle ore 9.30 presso l’Associazione Civita, Sala Gianfranco Imperatori, Piazza Venezia 11.
L’incontro, per un confronto per la creazione di un sistema nazionale di formazione ed educazione al patrimonio culturale che vede i giovani come protagonisti, vede la partecipazione, fra gli altri, di Germano Paini, Presidenza DiCultHer, Responsabile del Progetto UNITO “Innovazione e Competitività”, Gilberto Corbellini, Gianni Letta, Silvia Costa e Flavia Piccoli Nardelli, rispettivamente Presidenti della Fondazione Antonio Ruberti, Associazione Civita, Commissione Cultura del Parlamento Europeo e Commissione Cultura della Camera dei Deputati.
L’incontro sarà l’occasione per presentare le attività promosse dalla Scuola a Rete DiCultHer volte all’engagement delle fasce giovanili nel settore del patrimonio culturale
- continua la lettura su http://www.statigeneralinnovazione.it/

Mai più diploma per gli studenti autistici e disabili intellettivi

La riforma del sostegno, contenuta nel decreto sull’inclusione della Buona scuola, lascia perplessi.
Ma le sorti degli studenti autistici si decidono soprattutto in un altro decreto, pure questo approvato in Consiglio dei ministri sabato scorso: quello sulla valutazione degli studenti. Ce lo fa scoprire un esperto della materia, che i decreti li studia con attenzione, soprattutto quando riguardano gli studenti disabili e l’inclusione che lui da sempre difende: l’avvocato Salvatore Nocera.
- continua la lettura su http://www.pernoiautistici.com/

La riforma del sostegno a scuola non riforma un bel niente

Lo avevamo anticipato qui, quando il testo ancora non circolava. Ora il testo c’è e sono tutti noti i contenuti dell’attesissima “riforma del sostegno“. E leggendo il testo del decreto, magari pure quello della relazione illustrativa, non si ha certo l’impressione di essere davanti a una rivoluzione.
Formazione degli insegnanti e continuità didattica erano due dei cavalli di battaglia di chi questa riforma l’ha sempre seguita con interesse particolare: famiglie, associazioni, insegnanti. L’insegnante di sostegno, si diceva, sarebbe cambiato: sempre più specializzato (perfino troppo, dicevano alcuni), stabile nel suo ruolo (‘condannato a vita’, lamentava qualcuno), in nome di una qualità dell’inclusione che fosse addirittura – ecco un’altra richiesta diffusa – misurabile e valutabile. Tutto questo, a quanto pare, non è avvenuto.
- continua la lettura su http://www.pernoiautistici.com/

Roma. Settimana della memoria. Testimonianze silenziose

Il Commissario Straordinario professor Ivano Spano è lieto di invitarla
Venerdì 27 gennaio 2017, ore 16.00
al seminario di commemorazione del Giorno della Memoria
SETTIMANA DELLA MEMORIA - TESTIMONIANZE SILENZIOSE 2017
Sala Seminari – Istituto Statale Sordi
Via Nomentana, 54 - 00161 Roma
Programma:
16.00 Introduzione e saluti
- Ivano Spano, Università di Padova, Istituto Statale Sordi (MIUR)
16.30 Interventi
- Carlo Cecchetto, Università degli studi di Milano-Bicocca e  Centre national de la recherche scientifique
Presentazione del progetto europeo Sign-Hub: preservare, ricercare e promuovere il patrimonio linguistico, storico e culturale delle comunità sorde segnanti europee attraverso una risorsa digitale.
16.50 Proiezione
Verkannte Menschen | Alfred Kell | Deutschland | 1932 | 31'
(sottotitoli in italiano)
17.30 Interventi
- Adriana Pannitteri, TG1-RAI
- Maria Luisa Franchi, ANIOS
Presentazione del progetto Raccontare il silenzio - “Io sordo a scuola” a cura di Maria Luisa Franchi e Adriana Pannitteri
18.00 Saluti
Coordina:
Luca Des Dorides, Istituto Statale Sordi (MIUR)
INFO: http://www.issr.it/TESTIMONIANZE-SILENZIOSE-2017.html

giovedì 19 gennaio 2017

Roma. CFP - Corsi triennali di formazione 2017, iscrizioni aperte fino al 6 febbraio

Sono aperte e scadono il 6 febbraio le iscrizioni ai corsi triennali di formazione di Roma Capitale che permettono di conseguire la licenza media di primo grado.
Le lezioni hanno inizio a settembre e offrono agli allievi la possibilità di qualificarsi in vari settori, scegliendo tra i cinque corsi a disposizione: estetica, acconciatura, operatore della ristorazione, turistico e elettronico.
Ulteriori informazioni e modalità per la domanda di iscrizione, sulla pagina dedicata del dipartimento Turismo Formazione e Lavoro.

Safer Internet Day - 7 febbraio 2017

Il Safer Internet Day (SID) è organizzato da Insafe-INHOPE network, con il supporto della Commissione Europea con l'obiettivo di promuovere l'uso sicuro e responsabile della tecnologia e dei telefoni cellulari, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.
Il Safer Internet Day 2017 si terrà martedì 7 febbraio, sul tema "Be the change: Unite for a better internet". Sul sito verranno segnalati i numerosi eventi e attività che si svolgeranno in quella giornata in tutto il mondo.
https://www.saferinternetday.org/
(fonte: http://www.scoop.it/u/altrascuola)

In queste scuole non serve lo zaino: ecco la rete più innovativa d'Italia

Sono arrivati a quota 141 gli istituti che aderiscono all'associazione "Scuole senza zaino", nata in Toscana e ora diffusa in tutto il territorio.
Aule in cui si può chiacchierare, massima autonomia per gli alunni, attenzione ai sensi e al corpo, co-progettazione sono solo alcuni dei principi cardine. Ma vige anche totale libertà nello svolgimento dei compiti
- continua la lettura su http://www.vita.it/

Delega sul sostegno, il nuovo che si attendeva non c'è

Tra le famiglie c'era grande attesa sulla delega che doveva ridisegnare il sistema dell'inclusione scolastica degli alunni con disabilità. Gli addetti si erano divisi, in un confronto acceso. Ora davanti al testo della delega tutti dicono, delusi, che di novità sostanziali ce ne sono poche. E anzi si fa forse qualche passo indietro
- continua la lettura su http://www.vita.it/

Vicenza. Insegnamento ed apprendimento delle lingue straniere

Insegnare una Lingua Straniera agli studenti con DSA è una sfida che bisogna accogliere come un’opportunità di crescita per il Docente (che può ripensare la sua didattica per migliorarla) e per lo Studente (che può arricchire il proprio bagaglio di conoscenze).
Nell’incontro si cercheranno di individuare metodologie e tecniche per rendere la didattica delle lingue accessibile non solo agli studenti con DSA ma anche ad altri studenti con Bisogni Linguistici Specifici. Sarà dunque un incontro pratico, dinamico e interattivo dove si mostreranno alcuni esempi operativi e si discuteranno.
Vicenza, 21 gennaio 2017
INFO: http://vicenza.aiditalia.org/it/news-ed-eventi/lingue-straniere

Sostegno, la riforma non piace alle associazioni: "Faremo dura battaglia"

Salvatore Nocera (Fish) e Dario Ianes (Università di Bolzano) esaminano il decreto sull’inclusione.
Pochi gli aspetti positivi, tante le criticità. Nocera: “C’è la drittata che innalza il tetto massimo degli alunni. E le prove differenziate non portano più al diploma”. Ianes: “Meccanismi repressivi per ridurre le ore”
- continua la lettura su http://www.redattoresociale.it/

Napoli. Disabilità, Autonomia, Sport e Comunicazione

Si può aderire fino al 27 gennaio al corso di informazione e sensibilizzazione su “Disabilità, Autonomia, Sport e Comunicazione”, promosso tra febbraio e marzo dalla rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), iniziativa che si rivolge a tutti coloro che sono in contatto con la disabilità – in particolare sensoriale e psichica – per motivi personali e/o professionali o che vogliano accostarsi a questa realtà per un approccio attivo e non discriminante, arrivando a superare con maggiore consapevolezza le barriere mentali e comunicative
- continua la lettura su http://www.superando.it/

Alunni disabili, il diritto sparito

Puff! Sparito tutto. Sul diritto (diritto!) dello scolaro disabile ad avere lo stesso insegnante un anno dopo l'altro, nel decreto attuativo della Buona scuola non c'è più una riga.
Eppure la legge 107 prevedeva che questo decreto disponesse «la revisione dei criteri d'inserimento nei ruoli per il sostegno didattico, al fine di garantire la continuità del diritto allo studio degli alunni con disabilità, in modo da rendere possibile allo studente di fruire dello stesso insegnante di sostegno per l'intero ordine o grado di istruzione». Macché... Certo, nel decreto arrivato ieri alla Camera c'è scritto che «la continuità educativa e didattica per gli alunni e gli studenti con disabilità certificata è garantita dal personale della scuola» e bla bla... E che «al fine di agevolare la continuità educativa e didattica (...) può essere proposto, non prima dell'avvio delle lezioni, ai docenti con contratto a tempo determinato per i posti di sostegno didattico», cioè ai supplenti, «e ferma restando la disponibilità dei posti e le operazioni relative al personale a tempo indeterminato, un ulteriore contratto a tempo determinato per l'anno scolastico successivo»... L'unica continuità vera, però, non riguarda i bambini down o autistici ma chi dovrebbe seguirli. I quali fino a ieri erano messi nella gabbia «docenti di sostegno» per almeno cinque anni mentre ora, prima di poter segare le sbarre per entrare fra i docenti comuni, in quella gabbia dovranno restarne dieci, di anni. Durante i quali tuttavia, purché restino in quel comparto, potranno senza limiti chiedere d'essere trasferiti da Cuneo a Bari o da Udine a Enna senza dover renderne conto all'alunno disabile, ai loro genitori, alla loro scuola. «È questa la continuità didattica prevista dalla legge e richiamata ripetutamente dalla ministra Fedeli?», sferza indignata la rivista tuttoscuola.com che in questi giorni ha posto il dibattito sullo «tsunami» nelle classi di sostegno. Se è questo il prezzo da pagare per far pace coi sindacati della scuola, chiedano almeno alle famiglie dei disabili se sono d'accordo a pagarlo...
di Gian Antonio Stella
Press-In anno IX / n. 183 
Il Corriere della Sera del 18-01-2017

Pordenone. Corso per aspiranti lettori volontari

Lunedì 30 gennaio 2017 alle ore 16.45, presso la sede dell'U.I.C.I. Onlus - Galleria San Marco, 4 - a Pordenone, prenderà il via un corso per aspiranti lettori volontari organizzato dalla Biblioteca del Libro Parlato "Marcello Mecchia" dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus di Pordenone, finalizzato alla formazione e all'aggiornamento di volontari, disposti ad acquisire o migliorare gli elementi essenziali per registrare e preparare mediante personal computer, testi di genere vario destinati ad utenti e studenti del nostro sodalizio.
Programma
(fonte: http://www.infohandicap.org/)

Udine. Braille e disabilità visiva

Giovedì 19 gennaio 2017 alle ore 10.30, presso la sede dell'ANFaMiV onlus - Viale A. Diaz, 60 - a Udine, prenderà il via un breve percorso formativo di 15 ore dal titolo
"Braille e disabilità visiva"
Programma
(fonte: http://www.infohandicap.org/)

Pugno duro solo verso gli alunni con disabilità?

Perché quel “colpo basso” ai ragazzi con disabilità che frequentano le scuole medie, contenuto nel recente schema di Decreto sulla valutazione delle competenze degli studenti, che rischia di mettere in discussione la stessa filosofia dell’inclusione?
Non sarà semplicemente un uso frettoloso del “copia e incolla”, da parte del Ministero, da correggere quanto prima? «Sarebbe infatti paradossale – sottolinea Flavio Fogarolo – che un Decreto ove si riformano gli esami, smussando varie rigidità, mostrasse il pugno duro solo verso gli alunni con disabilità!»
- continua la lettura su http://www.superando.it/

Novara. Il “cembalo scrivano” antenato del computer

Il cembalo scrivano, chiamato così perché l’inventore aveva utilizzato i tasti di un pianoforte. Il suo sogno era realizzare una macchina che potesse aiutare i ciechi a scrivere
Non ci fosse stato Giuseppe Ravizza col suo cembalo scrivano, non avremmo avuto le macchine per scrivere, i pc e gli Ipad. È la storia raccontata con una mostra allestita a Novara all’Istituto Omar. Parecchi pezzi provengono dal Museo della scrittura meccanica di Bra, raccolti da Domenico Scarzello, che ha recuperato esemplari ormai introvabili. La «Smith Premier n.1», made in Usa, targata 1888, ideata da Lyman Smith, un fabbricante di Syracuse che ebbe l’idea di introdurre la spazzola di pulizia dei caratteri; la Remington n.7, costruita con sei tasti in più per poter consentire l’adattamento alle lingue diverse dall’inglese e destinata al mercato europeo; la Odell 1B, 1889, un’opera di cesello, ornata con un motivo artistico che riprende i decori dei nativi indiani d’America. Per non parlare della Visigraph, 1910, travolta dalla I guerra mondiale quando la fabbrica preferì produrre munizioni. E poi la gloria di casa, la sequenza delle Olivetti sino alla Programma 101, 1964, il primo vero personal al mondo, ideato e costruito a Ivrea, con supporto magnetico per la registrazione dei dati, l’antenato del floppy.
- continua la lettura su http://www.lastampa.it/

mercoledì 18 gennaio 2017

Monografie Universo Scuola

Collana di monografie liberamente scaricabili sulle principali priorità del mondo della scuola a cura di Redazione ER Scuola, il portale di informazione sulla scuola della Regione Emilia-Romagna
Aprile 2016 - LA SCUOLA DIGITALE
Approfondimento tematico sul contesto europeo e italiano nell'ambito dell'Agenda digitale nel settore dell'istruzione. In Italia è stato messo a punto un piano di azioni integrate volte a migliorare le competenze digitali di studenti e docenti, oltre che equipaggiare adeguatamente dal punto di vista tecnologico gli ambienti di apprendimento.
Giugno 2016 - LA LOTTA ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA
Approfondimento tematico sul contesto europeo e italiano sul fenomeno della dispersione scolastica che coinvolge diverse dimensioni della vita sociale. Le risposte al fenomeno non possono essere di un unico genere ma, per contrastare e diminuire la gravità del problema, le iniziative devono essere molteplici e rivolte alle policies educative e sociali, del lavoro e della salute.
Gennaio 2017 - ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: INNOVAZIONE E OPPORTUNITA'
Approfondimento tematico sul contesto europeo e italiano sulla diffusione di forme di apprendimento basate sul lavoro. Si prevede che la richiesta di abilità e alte competenze continuerà a crescere sempre di più ed è di fondamentale importanza che i sistemi di istruzione innalzino i propri standard qualitativi per rispondere a nuove esigenze, permettendo così ai giovani di inserirsi nel mondo del lavoro.
INFO: http://scuola.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/rapporti-pubblicazioni/monografie-universo-scuola

App Android. Impara Malossi

Questa applicazione è stata sviluppata allo scopo di facilitare l'apprendimento del Metodo Malossi attraverso l’esercizio di memorizzazione delle lettere alfabetiche disegnate su una mano. 
E’ rivolta alle persone che sono a contatto con pazienti sordo ciechi ove la comunicazione attraverso il Metodo Malossi avviene toccando e pizzicando la mano del paziente sordo cieco.
https://play.google.com/store/apps/details?id=my.Lite.Malossi&hl=it

martedì 17 gennaio 2017

Ecco i testi degli 8 decreti applicativi della 107

I testi degli otto decreti legislativi approvati dal Consiglio dei Ministri il 14 gennaio scorso sono finalmente disponibili.
- continua la lettura su http://www.tecnicadellascuola.it/

AID Roma. Gli strumenti digitali per raggiungere l’autonomia nello studio

Sabato 21 gennaio, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, si svolgerà l'Assemblea dei Soci dal titolo
Gli strumenti digitali per raggiungere l’autonomia nello studio
L'incontro si svolge presso l'Istituto Comprensivo "LUIGI RIZZO" in Via Luigi Rizzo 1 (fermata metro CIPRO).
L'incontro sarà tenuto dalla docente e formatrice AID Sabrina Franciosi.
INFO: http://roma.aiditalia.org/

Roma Capodarco. La formazione professionale delle persone disabili

ll diritto alla formazione professionale dei cittadini disabili è pienamente riconosciuto dalla Costituzione Italiana all’art. 38: gli inabili ed i minorati hanno diritto all’educazione e all’avviamento professionale.
Ma l’istruzione è anche un dovere, almeno fino al compimento del 16° anno di età, che è assolto anche attraverso la frequenza di corsi di formazione professionale presso enti accreditati. 12 i corsi finanziati quest’anno dal FSE (Fondo Sociale Europeo): 5 presso la sede di Via Lungro (Roma), 4 nella sede di Via Saponaro (Roma) e 3 nella sede di Via San Nilo, a Grottaferrata (Roma).
- continua la lettura su http://www.capodarcoromaformazione.it/

7 ragioni per utilizzare gli audiolibri nelle scuole italiane

Si sta preparando un mondo scolastico in cui tecnologia e didattica andranno sempre più ‘a braccetto’. Vi sono di certo ancora molte resistenze verso questo ‘matrimonio’, ma assai rapidamente l’introduzione di attrezzature digitali nelle scuole diverrà un fatto compiuto per l’immediato futuro.
Sta di fatto che sono già migliaia le scuole italiane che adottano i registri elettronici, le lavagne digitali, i computer e i tablet per uso didattico. Ma quali contenuti vengono utilizzati da questi devices? In altri paesi, più avanzati sul piano della digitalizzazione delle strutture didattiche, l’impiego di eBooks ed Audiobooks è già una realtà a livello di massa. E’ tempo che anche in Italia si riconosca l’importanza di questi media digitali che consentono di avere molti vantaggi sul piano del multi-tasking e del miglioramento generale del livello dell’istruzione, anche per tutti quegli studenti che sono svantaggiati a causa delle loro difficoltà nell’apprendimento.
Ecco dunque una serie di ragioni per cui gli audiolibri dovrebbero essere utilizzati quotidianamente dagli studenti:
- continua la lettura su http://ilnarratoreblog.com/

Roma. Un convegno formativo su ABA con esperti da tutto il mondo

A Roma, nel mese di giugno, nei giorni 9 – 10 – 11 si terrà “ABA IN ROME”, un evento imperdibile per il  mondo dell’autismo, sia per chi lo vive (le famiglie) sia per chi ci lavora.
In quei giorni infatti  arriveranno nella capitale 9 tra i più importanti esperti internazionali della materia. Sarà un’occasione unica per aggiornarsi sulla ricerca mondiale, potendo apprendere le strategie e le procedure più efficaci: tutti strumenti conseguiti grazie ai risultati scientifici.
- continua la lettura su http://www.pernoiautistici.com/

Diversamente mamma

Nel gesto semplice e naturale di pettinare mia figlia o rimboccarle le coperte prima della notte, provo dentro di me una strana sensazione, quella di essere una mamma normale. Per il resto della giornata, 365 giorni l’anno, sono diversamente mamma.
Sono la mamma di una figlia che avrà sempre bisogno di me perché da sola non può fare nulla. Sono le sue gambe, le sue braccia e il suo pensiero. Sono la mamma di una bambina eternamente piccola ma con un corpo che la farà diventare adolescente e poi donna.
- continua la lettura su http://cosa-pensano-le-ragazze.blogautore.repubblica.it/

Anna Claudia, stare al passo di una figlia disabile

Anna Claudia, 54 anni, Roma. Irene ha 12 anni, è sua figlia, ha bisogno di assistenza continua, per fortuna la coppia di genitori tiene bene.
Hanno passato due anni in terapia intensiva, il dolore era quotidiano, bisognava confrontarcisi per forza, questo cambia la prospettiva, i problemi si ridimensionano. Nella relazione con Irene le emozioni sono amplificate, ogni piccola cosa è una gioia ma, certo, il domani fa paura.
IL VIDEO

Mobilità docenti di sostegno 2017: lo tsunami che colpisce gli alunni disabili

Lo tsunami che quest’anno ha colpito la scuola statale con la mobilità di 250 mila docenti (uno su tre) non ha risparmiato gli alunni più deboli, quelli con disabilità, e, anzi, per loro si è accanito con effetti ancora peggiori. Con grave pregiudizio del loro diritto allo studio.
Se, infatti, oltre 2 milioni e mezzo di alunni (il 33% dell’intera popolazione scolastica) si trovano quest’anno con almeno un insegnante nuovo in classe, è andata peggio agli alunni con disabilità, perché almeno 100 mila di loro (il 43% dei 233 mila alunni disabili presenti quest’anno nelle classi di ogni ordine di scuola) hanno cambiato il docente di sostegno.
- continua la lettura su http://www.tuttoscuola.com/