«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 22 marzo 2017

Sostegno agli studi musicali dei ragazzi disabili visivi

Bando per il finanziamento di contributi di studio individuali finalizzati al conseguimento della cultura musicale da parte di studenti disabili visivi.
Il Consiglio di Amministrazione Nazionale dell'I.Ri.Fo.R. intende proseguire nella sperimentazione delle nuove modalità di realizzazione delle attività che possano affiancarsi alle tradizionali forme di sostegno e incentivo alle proprie strutture territoriali.
Il Consiglio di Amministrazione Nazionale dell'I.Ri.Fo.R., pertanto, volendo porre in essere azioni formative strategiche generali razionalizzando al contempo le risorse finanziarie disponibili per le iniziative formative e riabilitative, indice un Bando per la selezione e il finanziamento di contributi di studio individuali finalizzati al conseguimento della cultura musicale da parte di studenti disabili visivi.
Obiettivo dei corsi individuali è quello di promuovere gli studi musicali da parte di ragazzi disabili visivi, in conformità con i programmi dei conservatori di musica, sostenendo in particolare l'apprendimento della notazione musicale Braille nonché della didattica strumentale.
Ogni corso individuale sarà rivolto ad allievi di età compresa tra i 6 e i 18 anni. La priorità nell'assegnazione sarà data agli allievi che frequentano corsi di studi musicali.
INFO: http://www.irifor.eu/comunicato-n-13-bando-i-ri-fo-r-2017-sostegno-agli-studi-musicali-dei-ragazzi-disabili-visivi/
Comunicato n.13
Prot. n.1140/2017 del 22/03/2017
Bando I.Ri.Fo.R. 2017
"Sostegno agli studi musicali dei ragazzi disabili visivi"

martedì 21 marzo 2017

Milano. Presentazione di ABBI - Audio Bracelet for Blind Interaction

Technology Hub (MiCo-fieramilanocity, 20-22 aprile 2017) – l’evento professionale delle tecnologie innovative promosso da Senaf - esplorerà le novità per il settore, portando in mostra una panoramica di progetti innovativi che spazieranno dal 3D Printing ai dispositivi wearable, dalla robotica collaborativa e di servizio, alla realtà virtuale e alle strumentazioni robotiche, computerizzate e di simulazione per la chirurgia.
Tra le iniziative in programma l’IIT - Istituto Italiano di Tecnologia di Genova presenterà ABBI “Audio Bracelet for Blind Interaction”, uno dei primi sistemi al mondo per la riabilitazione sensomotoria dei bambini non vedenti. Il dispositivo, comodamente indossabile, sfrutta la capacità del cervello di integrare le informazioni provenienti dai sensi, utilizzando un feedback sonoro legato al movimento del corpo, per consentire di “esplorare” l’ambiente circostante nella maniera più naturale possibile e costruire “mappe acustiche” dei territori di frequentazione quotidiana, aiutando la persona con disabilità visive a orientarsi nello spazio.
INFO: http://www.technologyhub.it/

Ad Arezzo il "Festival dell'educazione"

Dal 21 al 22 marzo, campus universitario del Pionta - Arezzo. L'evento è organizzato dal dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale
Il 21 marzo, alle ore 10.00, presso la sala dei Grandi del campus del Pionta di Arezzo, si aprirà il "Festival dell'educazione", dedicato ai temi della diversità e dell'inclusione sociale.
Nel corso delle due giornate la comunità universitaria, insieme alle scuole, ai cittadini e a quanti si occupano da un punto di vista educativo di questi temi, discuterà di diversità e inclusione sociale, di tecnologie digitali e apprendimento, dei profili professionali emergenti e del mondo dei servizi educativi.
Il programma delle due giornate del festival è consultabile sul sito web del dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale.
INFO: https://www.unisi.it/unisilife/eventi/ad-arezzo-il-festival-delleducazione

Roma. Il segreto del teatro: siamo tutti diversamente abili e la normalità è soltanto una parola

Padre madre e figlio, famiglia di spacciatori, dopo la perdita del loro corriere di fiducia, tentano in tutti i modi di traghettare il loro carico di droga in Macedonia nascosto nelle scene di una compagnia teatrale di disabili.
L'amore però, trionfando, interviene e modifica gli eventi. Gli spacciatori non trovano niente di meglio che nascondere la sostanza stupefacente nei bauli della compagnia amatoriale di attori diversamente abili che partecipano a un concorso teatrale, per l’appunto, in Macedonia.
La compagnia rappresenta Romeo e Giulietta. Gli spacciatori assistono alle prove e s’innamorano de “Il segreto del teatro”, che è poi il titolo della commedia.
I ragazzi metteranno in scena Romeo e Giulietta. Il loro spettacolo, quindi, verrà prodotto dalla famiglia di spacciatori. Che ci prenderanno molto gusto, perché Shakespeare, la cocaina, l’amore e la disabilità creeranno una miscela esplosiva, come solo in teatro può accadere.
Qual è il segreto del teatro?
Il teatro, quando è bello e coraggioso come questa commedia, quando è spregiudicato e nello stesso tempo accogliente, quando ci spinge a ridere e a piangere senza nemmeno accorgercene, è l’arte più lieve e profonda che gli esseri umani abbiano concepito.
21 marzo - 2 aprile 2017
Teatro Sala Umberto
IL SEGRETO DEL TEATRO
di Gur Koren
traduzione Danilo Rana
regia LORENZO GIOIELLI
RIDUZIONI BIbliocard
MARTEDì e GIOVEDì e VENERDì ORE 21.00
Poltronissima € 20.00 anziché € 32.00
Balconata € 14.50 anziché € 23.00
MERCOLEDì ORE 17.00
Poltronissima € 16.00 anziché € 32.00
Balconata € 12.00 anziché € 23.00
Info e prenotazioni: 06/97274066 promozioni@salaumberto.com

lunedì 20 marzo 2017

Roma. Problemi comportamentali e disturbi della comunicazione nel bambino con deficit visivo

Problemi comportamentali e disturbi della comunicazione sono spesso in relazione; agire sui secondi  può  agevolare  il  controllo  dei  primi.  Cosa  sono  i  comportamenti  problema? Come possono  i  genitori  distinguerli  dai  capricci?  In  che  rapporto  si  trovano  con  le difficoltà  di comunicazione? Come si possono ridurre?
Giovedì 30 marzo 2017 ore 15.30 - 18.00 Sede Unione Italiana Ciechi, Via Mentana  2 b, Roma
La partecipazione è gratuita
Nel bambino con deficit visivo e disturbi della comunicazione possono riscontrarsi comportamenti problema  che,  se  precocemente  individuati  e  analizzati,  possono  essere  efficacemente  risolti.
Sovente, infatti, il comportamento problema consegue ad una difficoltà di decodifica ambientale, sociale,  relazionale  e  può  essere  connessa  alla  mancata  acquisizione  di  modalità  funzionali  di comunicazione.
Di  questo  si  tratterà  nel  seminario.  Infatti,  un  corretto  e  tempestivo  approccio  dei  genitori  al comportamento problema e allo sviluppo di competenze più adeguate, aiuterà il bambino nel suo percorso di crescita, eliminando una forte barriera all’apprendimento,  all’inclusione e allo sviluppo scolastico.
Maria Luisa GARGIULO  psicologa e psicoterapeuta Esperta nelle problematiche psicologiche, riabilitative ed evolutive nel settore del deficit visivo. psicoterapeuta dal 1997, ha scritto numerosi articoli e libri. Docente di corsi e seminari di formazione per operatori, insegnanti e riabilitatori.
Alba Arezzo, laureata in lettere e poi in scienze dell’educazione, educatore tiflodidattico ed esperta in tecniche e metodi comportamentali per persone con deficit visivo , disturbi della comunicazione e per lo sviluppo del comportamento verbale. Autrice di un libro e di alcuni articoli sull’argomento.

Bullismo e Cyberbullismo. una nuova finestra di iscrizione alla terza edizione del progetto Generazioni Connesse - Safer Internet Centre ITALY III

Si comunica che a partire dal 27 marzo 2017, verrà aperta una nuova finestra di iscrizione alla terza edizione del progetto “Generazioni Connesse – Safer Internet Centre ITALY III”, che promuove attività di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi online, rivolta a tutti gli istituti che non hanno ancora aderito al Progetto.
Il progetto, co-finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma The Connecting Europe Facility (CEF) - Safer Internet, è coordinato dal MIUR-Direzione Generale per lo studente, con il partenariato di alcune delle principali realtà italiane che si occupano di sicurezza in Rete: Polizia Postale e delle Comunicazioni, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, SOS Il Telefono Azzurro, EDI onlus, Movimento Difesa del Cittadino, Università degli studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Com.e.
- continua su http://dida.orizzontescuola.it/node/4277

Roma. “Didamatica 2017”, convegno su tecnologia e didattica nei giorni 15 e 16 maggio

AICA, l’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, annuncia Didamatica 2017, il convegno che da oltre trent’anni mette in relazione tecnologia e didattica.
L’edizione di quest’anno, organizzata come di consueto da AICA in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, si tiene il 15 e 16 maggio presso il CNR di Roma e vede il coinvolgimento di USR, Confindustria locale e Camera di Commercio.
INFO: http://www.aicanet.it/didamatica2017

Padova. È questa l’Inclusione che vogliamo! Concorso per studenti delle scuole di ogni ordine e grado

Il Centro di Ateneo per la Disabilità e l’Inclusione, il Laboratorio La.R.I.O.S. dell’Università di Padova e la Società Italiana per l’Orientamento indicono nell’ambito dell’International Conference “Counseling e support. Decent Work, Equity and Inclusion: Passwords for the Present and the Future” che si terrà a Padova dal 5 al 7 ottobre 2017, il CONCORSO PER LE SCUOLE di ogni ordine e grado sul tema “È questa l’Inclusione che vogliamo!”
L’iniziativa si propone di stimolare nelle scuole di ogni ordine e grado approfondimenti e riflessioni a proposito dei diritti umani e dell’inclusione scolastica e sociale.
Al concorso possono partecipare studenti e scolaresche delle scuole pubbliche e private, italiane e straniere.
Il termine ultimo per inviare gli elaborati è il 30 luglio 2017.
INFO: http://dida.orizzontescuola.it/node/4271

Roma. Presentazione del libro "COME RENDERE COMPRENSIBILE UN TESTO"

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS) presenta il libro “Come rendere comprensibile un testo”, scritto da Maria Luisa Gargiulo ed Alba Arezzo.
L’iniziativa si terrà in data Giovedì 6 Aprile 2017 alle ore 14.30, presso la “Sala Aniene” della Regione Lazio - palazzina A, piano terra - con ingresso sito in via Cristoforo Colombo 212.
Il libro si rivolge ad insegnanti, educatori, assistenti alla comunicazione, genitori di bambini con disabilità o bisogni speciali, persone che producono testi o devono personalizzarli per fasce specifiche di utenti.
L’obiettivo finale è l’adattamento di un testo, senza necessariamente ridurre la quantità di informazioni dell’originale.
Ci si sofferma sull’importanza di esplicitare gli aspetti impliciti di un testo, (in relazione a deficit metacognitivi, disturbi dello spettro dell’autismo e disturbi della comunicazione) e di operare la descrizione analitica delle immagini (in base a deficit visivo o problemi di decodifica delle illustrazioni).
Destinatari sono persone con difficoltà specifiche (disturbi autistici ad alto funzionamento, deficit visivo con scarsa esperienza, deficit uditivo e difficoltà a decodificare il linguaggio, difficoltà a comprendere gli aspetti formali e pragmatici della comunicazione, deficit intellettivo lieve).
Il libro è utile in contesti di apprendimento e in ambiente scolastico.
Vi si trovano numerosi esempi sulle tecniche di esplicitazione e di descrizione come forme di facilitazione della comprensione, attraverso la rielaborazione strutturale e formale di parole, frasi, contenuti e immagini di un testo.
Intervengono:
Claudio Cola: Presidente Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti – Consiglio Regionale del Lazio (ONLUS);
Stefania Stellino: Presidente ANGSA Lazio (Associazione Genitori Soggetti Autistici);
Margherita Orsolini: Professore Ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione. Responsabile del “Laboratorio della volpe rossa – Servizio di consulenza sui disturbi dell’apprendimento”, presso il dipartimento di Psicologia dei processi di Sviluppo e Socializzazione di Università “La Sapienza” di Roma;
Maria Clarice Bracci: Educatrice professionale e docente.
Antonella Romanini: Genitore;
Ersilia Bosco: Psicologa clinica psicoterapeuta. Presidente dell’Associazione “suoni e immagini per vivere ONLUS”;
Le autrici:
Maria Luisa Gargiulo - Psicologa e psicoterapeuta, lavora da oltre 20 anni con ragazzi e bambini in difficoltà, con i loro genitori ed insegnanti. Consulente, formatore e supervisore di progetti per persone in età evolutiva con deficit visivo o doppia diagnosi, ha pubblicato per Franco Angeli “Il bambino con deficit visivo” (2005) e “Crescere Toccando” (2009)
Alba Arezzo - Laureata in Lettere e in Scienze dell’Educazione e della Formazione, lavora in ambito educativo come assistente alla comunicazione tiflodidattica e come educatrice per persone con disabilità visiva associata ad altri deficit, disturbi dello spettro autistico, deficit intellettivo, disturbi comportamentali.

Quindici anni di Press-IN, un servizio unico

Domani, 21 marzo, compirà quindici anni il Servizio Press-IN, rassegna stampa nel web, gratuita e totalmente accessibile, divenuta per tante persone che si occupano di disabilità un importante strumento di informazione.
«Ed essa – sottolinea Flavio Fogarolo – consente anche di monitorare la percezione che ha la società delle questioni legate alla disabilità e come essa sia cambiata nel corso degli anni»
- continua su http://www.superando.it/

Lombardia. Alunni con disabilità, nuovi timori in vista del prossimo anno scolastico

Regione Lombardia ha deciso di affidare ai Comuni il compito di attivare i servizi di assistenza e trasporto. Ma resta da sciogliere il nodo delle risorse economiche: servirebbero 28-30 milioni di euro.
In vista del prossimo anno scolastico, Regione Lombardia ha scelto di affidare ai Comuni il compito di organizzare i servizi di trasporto, assistenza scolastica e assistenza alla comunicazione rivolti agli alunni e studenti con disabilità. La modifica è contenuta nella delibera di giunta X/6344 approvata a inizio settimana sulla “Legge di semplificazione 2017” che, per divenire operativa, deve essere approvata dal Consiglio Regionale.
- continua su http://personecondisabilita.it/

Monza. Il progetto di vita dentro e oltre la scuola

Il Gruppo di lavoro “Mondo del lavoro e disabilità” del CTS Monza e Brianza organizza il convegno “Il progetto di vita dentro e oltre la scuola” rivolto ai docenti delle scuole secondarie di II grado dei CTI Monza Ovest, CTI Monza Centro e CTI Monza Est.
L’incontro si svolgerà lunedì 27 marzo dalle ore 15 alle ore 18.
INFO: http://personecondisabilita.it/

Milano. Leggere la città a occhi chiusi

Un'originale iniziativa promossa dall'Associazione Nazionale Subvedenti per scoprire Milano attraverso le pagine degli scrittori che hanno ambientato qui i loro romanzi.
Appuntamento sabato 25 marzo.
INFO: http://personecondisabilita.it/

Dattilologia in LIS ed è scaricabile gratuitamente su Play Store

Dopo la pubblicazione sul Metodo Malossi “Impara Malossi 2.1” è stata pubblicata una nuova Applicazione Android sulla Dattilologia!
Si chiama “Dattilologia in Lis” ed è scaricabile gratuitamente su Play Store al seguente indirizzo:
- https://play.google.com/store/apps/details?id=b4a.ImparaLis

Bologna. "Ausili e soluzioni per la qualità della vita": un corso di introduzione al mondo degli ausili e dei servizi

Il 12 e il 13 maggio 2017 l'Azienda USL di Bologna ha organizzato il corso introduttivo "Ausili e soluzioni per la qualità della vita: nozioni di base - Il primo approccio al mondo degli ausili e dei servizi".
Il corso, che si terrà presso l'Area Ausili di Corte Roncati a Bologna dalle ore 9 alle 17.30, intende fornire un primo approccio conoscitivo al mondo degli ausili e delle soluzioni per l’autonomia, per evidenziare il ruolo che queste soluzioni possono giocare rispetto alla qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie.
Durante le due giornate saranno presentate le principali categorie di ausili per facilitare attività e partecipazione nei diversi contesti e momenti della vita: dagli ausili per l’autonomia nella vita quotidiana alle soluzioni per mobilità e postura, la comunicazione, gli apprendimenti, il controllo dell’ambiente e la fruizione della casa.
INFO: http://www.bandieragialla.it/

Seregno (MB). Per una reale e normale inclusione scolastica degli alunni e studenti con disabilità

Un convegno organizzato da Anffas Seregno-Brianza in occasione della settimana mondiale dell'autismo.
In occasione della settimana mondiale per la consapevolezza dell’autismo, Anffas Seregno-Brianza organizza il convegno “Per una reale e normale inclusione scolastica degli alunni/studenti con disabilità”. L’appuntamento è sabato 1° aprile 2017 (dalle ore 9 alle ore 13) presso la Sala civica Monsignor Gandini (via XXIV Maggio) a Seregno (MB).
Ad aprire il convegno, porteranno i saluti l’assessore alle politiche sociali di Seregno, Ilaria Cerqua, e il presidente di Anffas Brescia, Mauro Brambilla. Il convegno si aprirà con la testimonianza di un genitore che si racconterà e darà voce al proprio figlio, raccontando le esperienze di “ordinaria inclusione” vissute di persona. A seguire l’intervento del presidente di FISH (Federazione italiana superamento handicap), Vincenzo Falabella che presenterà le proposte della federazione per fermare i decreti delega sull’inclusione scolastica degli alunni e studenti con disabilità.
A seguire interverranno Caterina Mosa (docente formatore, staccato presso l’Ambito territoriale di Pavia come referente disabilità) illustrerà il tema “Disabilità e diritto: incontro/scontro tra norma e realtà”; Guido Soroldoni (dirigente scolastico del liceo artistico statale “Nanni Valentini" di Monza) “Quali ostacoli incontra la scuola per proporre un’inclusione di qualità”; Donatella Morra (ex docente curricolare, consulente di Anffas Lombardia) “La condivisione e il lavoro di rete per l’inclusione scolastica: un patrimonio da non disperdere”. A concludere la mattinata sarà l’intervento di Ilaria Boiolini (docente di sostegno, FLC-Cgil): “La formazione e la stabilità di tutti gli operatori scolastici come presupposto per l’inclusione degli alunni e studenti con disabilità”.
INFO: http://www.personecondisabilita.it/

Cesano Boscone (Mi). Percorso formativo propedeutico per operatori dell’educazione e abilitazione di persone autistiche

Un percorso di formazione realizzato dal Centro Formazione Moneta rivolto agli operatori che lavorano con bambini e ragazzi con autismo.
INFO: http://www.personecondisabilita.it/

Napoli. Occhio ai Bambini 2017

È partita il 13 marzo la campagna di prevenzione delle patologie oculari “Occhio ai Bambini 2017”, rivolta appunto ai bimbi frequentanti le prime classi delle elementari e promossa nelle scuole della Provincia di Napoli dall’UICI della città partenopea (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), insieme a IAPB Italia, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Santobono Pausilipon Annunziata.
Fino al 7 aprile, dunque, circa 750 bambini di età compresa tra i 6 e gli 8 anni saranno sottoposti a una visita oculistica gratuita
INFO: http://www.superando.it/2017/03/13/occhio-ai-bambini-2017/

Battipaglia. Un progetto per aiutare i bambini con deficit uditivi.

Lo ha messo in campo l’istituto comprensivo “Marconi”, che, nel plesso delle “Calamandrei”, ha realizzato un’aula e una mensa speciali.
Un progetto nazionale che ora giunge anche a Battipaglia grazie alla collaborazione tra la dirigente Giacomina Capuano, che aveva già realizzato qualcosa di simile in una scuola di Oliveto Citra, e l’assessore alle politiche sociali, Michele Gioia. L’idea viene a Nicoletta D’Alessio, mamma di un ragazzino di 7 anni che lotta con la sordità, e che è costretto a entrare in contatto con il mondo esterno attraverso un apparecchio tecnologico cocleare. La donna, figlia di una pedagogista, propone il progetto, che è basato sull’installazione di palline da tennis ai piedi delle sedie. E s’interviene sia nell’aula dell’alunno, sia nella mensa, in maniera tale che le palline evitino il rumore e non urtino la sensibilità dell’impianto applicato alle orecchie del bimbo. La dirigente ha subito avallato la proposta, e con lei le docenti della scuola: ci si è messi dunque in contatto con l’amministrazione comunale per la realizzazione del progetto. E più di 700 palline da tennis sono state raccolte dall’allenatore del Tennis club Battipaglia, Paolo Bianchini, e dall’associazione Tyrrhenoi di Pontecagnano e sono state installate sotto le sedie. L’aula è stata così inaugurata il 7 marzo. Grande soddisfazione da parte di Michele Gioia: «Abbiamo altre richieste che accoglieremo in tal senso». E rende onore al merito della Capuano, della D’Alessio e delle insegnanti coinvolte: «Ringrazio la dirigente, le docenti e soprattutto la mamma di questo bambino che ci ha sottoposto un progetto che siamo stati felici di realizzare e che provvederemo a portare avanti anche in altri istituti scolastici». (c. l.)
Press-In anno IX / n. 726 - La Citta' di Salerno del 11-03-2017

sabato 18 marzo 2017

Bologna, il rap a scuola per Luca è un inno all'integrazione



Luca che teneva lo sguardo basso e pronunciava poche frasi un po’ sconnesse i primi giorni di scuola. Luca a un passo dal diploma, sei anni dopo, che balla - "Sono io, grande! I’m Mr be free" -, protagonista del rap che i compagni del Salvemini, istituto superiore alle porte di Bologna, gli hanno dedicato a partire dalle sue parole.
Un inno all'integrazione tra i banchi. "Un progetto che ha trasformato l’inserimento di uno studente con bisogni speciali in una risorsa per tutta la comunità scolastica", dice il preside Carlo Braga. Ecco il video per Luca, affetto da una malattia genetica, con la canzone scritta, musicata e cantata dai ragazzi
IL VIDEO
https://youtu.be/LcG7_d466gs
L'ARTICOLO
http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/03/15/news/bologna_un_rap_con_le_parole_di_luca_l_amico_fragile_che_non_parlava-160563010/

TFA sostegno, date prove accesso rinviate. Sospesa emanazione bandi

Con nota inviata ai Rettori delle Università e al Cineca il Miur comunica che verranno spostate le date per i test preliminari all’accesso dei corsi di specializzazione per il sostegno.
Di conseguenza, si invitano gli Atenei a sospendere l’emanazione dei bandi.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

Delega inclusione, ecco le modifiche delle Commissioni

Le Commissioni VII e XII della Camera hanno dato ieri parere favorevole allo schema di decreto recante norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità. Ecco le principali novità. La palla passa ora al Governo, anche se la ministra Fedeli aveva assicurato che «le imprecisioni o le problematiche emerse verranno migliorate»
- continua su http://www.vita.it/

venerdì 17 marzo 2017

Genova. Corso di Perfezionamento Universitario: TECNOLOGIE DIGITALI PER I BISOGNI SPECIALI

Corso di Perfezionamento Universitario  EPICT - XII edizione:  TECNOLOGIE DIGITALI PER I BISOGNI SPECIALI
Nuova SCADENZA BANDO: 7/4/2017 ore 12:00  - http://www.studenti.unige.it/postlaurea/perfezionamento/.
Il Corso di Perfezionamento EPICT assicura da 1 a 4 punti nelle graduatorie della Scuola (di Istituto, per la Mobilità, per i docenti di II e III Fascia).
Sono previsti percorsi agevolati per chi in possesso di Certificazioni Informatiche, Certificazioni EPICT Bronze e Attestati di Corsi sui Bisogni Educativi Speciali.
Carta del Docente - Per il pagamento è possibile utilizzare la Carta Docente MIUR.

Se a scuola non c’è valutazione

Tutti concordano sui mali che affliggono il nostro sistema scolastico. La Buona scuola ha cercato di introdurre uno scambio: più insegnanti, ma con valutazione del loro operato. E qui ha fallito. Anche perché per essere credibile la catena valutativa deve partire dall’operato dei dirigenti.
- continua su http://www.lavoce.info/

giovedì 16 marzo 2017

Delega sostegno: 10 pagine di modifiche (testo completo)

Alla Camera le Commissioni riunite Cultura e Affari Sociali hanno concluso l'esame del testo a suo tempo approvato dal Governo e si apprestano a votare il parere formulato dai due relatori Malpezzi e Carnevali.
Le modifiche proposte dai due relatori sono davvero tante (non c'è articolo che non venga in qualche modo toccato), ma non è affatto detto che possano soddisfare le richieste (non sempre univoche) che in questi due mesi sono arrivate da associazioni e movimenti.
- continua su http://www.tecnicadellascuola.it/

Roma. Ara Pacis, l’arte in un tocco

Il monumento della Roma imperiale accessibile a ciechi e ipovedenti grazie a uno speciale anello hi-tech
La storia dell’arte a portata di mano di ciechi e ipovedenti. L’Ara Pacis è attualmente accessibile ai disabili visivi: viene messo loro a disposizione uno speciale anello sensoriale che consente di ascoltare le spiegazioni audio mentre si esplora con le dita l’ambiente artistico circostante. Il progetto sperimentale, basato su un sistema tecnologico avanzato, si chiama Art for the Blind ed è stato rilanciato a Roma il 15 marzo 2017.
INFO: http://www.iapb.it/ara-pacis-l-arte-in-un-tocco

Ancona. Tutela dei minori e cyberbullismo

L’Ombundsman delle Marche ha organizzato per il giorno 17 marzo 2017 alle orte 15.30, presso l’Auditorium del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Ancona, un convegno dal titolo “Tutela dei minori e cyberbullismo”, di cui si allega il volantino, al fine di focalizzare l’attenzione sul fenomeno, sempre più diffuso, caratterizzato da atti di intimidazione e violenza morale con strumenti telematici, che mettono in serio pericolo l’incolumità psichica e fisica dei minori.
L’incontro prevedere relatori esperti della tematica che potranno dare efficaci risposte agli insegnanti che si trovano quotidianamente in prima linea nell’affrontare la questione.
INFO: http://www.icviareginaelena.gov.it/convegno-tutela-dei-minori-e-cyberbullismo/

Leggere con le mani

Dall'idea di tre imprenditori nasce a Bari Falvision, casa editrice che pubblica testi originali per non vedenti: "Perché tutti hanno diritto al piacere della lettura".
Il rullo si scalda. Migliaia di microcapsule - una sull'altra - si rincorrono sul foglio per comporre il disegno. «Funziona a raggi infrarossi - Francesca Piccoli segue le evoluzioni della stampa - i cuscinetti che si accumulano servono a realizzare il nero ». Il dito sulla carta scopre l'effetto vellutato. «Perché anche un cieco ha il diritto di godere del piacere della lettura».
Il laboratorio di libri accessibili è nascosto al civico 12 di via Papa Benedetto XIII, a Bari. Nella stanzetta al piano rialzato - venti metri quadri e migliaia di opuscoli - Francesca Piccoli e Luciano Maria Pegorari incontrano gli autori che vogliono pensare e realizzare testi fruibili anche dai non vedenti. «Chi non accetta questa filosofia, non incontra la nostra disponibilità - assicurano i due - perché siamo nati con una mission e non intendiamo snaturarci».
Otto anni fa muoveva i primi passi la casa editrice Falvision, finanziata dal programma regionale Principi attivi. Insieme a Luciano e Francesca a firmare il progetto c'era Antonio Giampietro, docente, ricercatore universitario e - da non vedente - fruitore dei testi mandati in stampa. «La nostra non è una semplice tipografia, come ce ne sono tante in Italia - spiegano i soci - ma una vera e propria casa editrice, che accompagna lo scrittore in tutte le fasi della creazione del libro, ne cura la grafica e la traduzione in braille». Poche le esperienze analoghe in Italia. «Forse solo due - assicurano i fondatori della Fal vision - e possiamo dire con orgoglio che i nostri libri sono identificati con codice Ibs».
La differenza si vede, e si tocca con le mani. «Molti testi per non vedenti sono enormi, poco maneggevoli - spiega Francesca Piccoli - un esempio classico sono la maggior parte dei libri scolastici: si prendono i contenuti e si stampano in braille, senza prestare attenzione all'impaginazione, alla scelta delle illustrazioni, alla composizione grafica delle parole». E invece anche chi ha difficoltà a vedere può gradire una certa cura nell'estetica: il valore aggiunto della casa editrice rispetto alla stamperia è tutto qui.
Dal primo lavoro (la guida turistica Occhio alla Puglia) agli impegni degli ultimi mesi, di lavori la Falvision ne ha incassati, non senza difficoltà legate al mercato non sempre florido dell'editoria libraria indipendente. «Abbiamo reso accessibile il museo di Scienze della terra del Campus di Bari - ricorda Luciano- prodotto un libello per orientarsi tra i padiglioni della Fiera del levante, e uno per seguire le opere liriche del teatro Petruzzelli». La fiaba illustrata Bimba e orco di Teresa Petruzzelli ha conquistato il tenore Andrea Bocelli, raggiunto nella sede giapponese della sua fondazione.
Ora nel laboratorio di Poggiofranco lavorano a regime due macchinari. Una classica stampante braille, collegata al software di videoscrittura, Biblos. E un macchinario con stampa a rilievo di microcapsule, su fogli che arrivano direttamente dalla Svezia: una tecnica meno nota (e più costosa) messa in moto da un fornetto fusore. «Lavoriamo con i ragazzi grazie ai progetti di alternanza scuola lavoro - l'ultima sfida - e con loro renderemo tattili alcuni quadri della Pinacoteca provinciale di Bari».
di Silvia DiPinto
Press-In anno IX / n. 763 - La Repubblica del 15-03-2017

Roma, musei da toccare e da ascoltare: il progetto "L'arte ti accoglie"

Percorsi tattili e sonori per accompagnare i visitatori non vedenti nei principali spazi museali della capitale: dall'Ara Pacis al Macro e ai Capitolini
Musei 'senza frontiere', a misura di tutti per offrire all'intero pubblico la possibilità di accedere abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali e valorizzando le buone pratiche rivolte all'inclusione. Con questo intento Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, ha avviato in numerosi spazi del sistema Musei Civici una ricca offerta di percorsi tattili e attività di formazione per studenti e operatori specializzati, all'interno del progetto "Musei da toccare".
- continua su http://roma.repubblica.it/

L'esercito invisibile dei prof disabili. Nessun censimento da parte del Miur

Sono oltre 100mila i docenti disabili che ogni giorno tengono lezioni agli alunni delle scuole italiane.
Si tratta, però, solo di una stima dal momento che non esistono dati ufficiali. A fornire la rilevazione statistica ufficiale è il settimanale OFCS Report.
Si tratta di una folta truppa di “professori invisibili” che le varie istituzioni (dal Miur all’Inps) non hanno mai rilevato.
- continua la lettura su http://www.tecnicadellascuola.it/

mercoledì 15 marzo 2017

Le strade di una reale inclusione scolastica

«Solo ragionando in un’ottica sistemica, sarà finalmente possibile un vero accompagnamento nel percorso di inclusione di tutti gli istituti, di tutti i docenti e di tutti i ragazzi in qualunque zona del nostro Paese.
E in tale percorso, deve diventare fondamentale ed essere reso strutturale il ruolo di organismi come i Centri Territoriali di Supporto (CTS) e i Centri Territoriali per l’Inclusione (CTI)»: è quanto emerso con chiarezza a Roma, durante il convegno nazionale intitolato “Inclusione: conquiste, realizzazioni e prospettive”, promosso dai CTS della Capitale
- continua su http://www.superando.it/

TFA sostegno: prove selettive 19 e 20 aprile, ripartizione posti Università. Decreto Miur

Il Miur ha pubblicato il decreto di ripartizione dei posti destinati a ciascuna università per i corsi di specializzazione per le attività di sostegno.
Il decreto segue quello del 1° dicembre 2016 n. 948, recante “Disposizioni concernenti l’attuazione dei percorsi di specializzazione per le attività di sostegno ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249” e successive modificazioni, che ha avviato i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico, per l’anno accademico 2016/2017, che ha dato il via alle operazioni per l’attivazione dei suddetti corsi.
Il decreto di ripartizione fissa anche le date per lo svolgimento delle prove selettive: 19 e 20 aprile 2017 per tutti gli indirizzi della specializzazione.
- continua su http://www.orizzontescuola.it/

Tecnologia, a Roma la sfilata dei robot: al via la Romecup

In gara 142 squadre provenienti dalle scuole di 16 regioni italiane e di due paesi europei, con selezioni per i mondiali di robotica in Giappone
Torna nella capitale la Romecup: da domani al 17 marzo all’Università Tor Vergata e in Campidoglio, sfileranno i robot creati da professionisti e studenti.
Le scuole partecipano con 142 team in gara e 80 prototipi nell’area dimostrativa. E poi, come di consueto, ci saranno incontri con start up innovative, spin-off, aziende e centri di ricerca. In programma anche performance musicale e sfida fuori gara tra robot domestici.
L’undicesima edizione della RomeCup è promossa dalla Fondazione Mondo Digitale con la formula del multi evento: gare, laboratori, area dimostrativa, tavola rotonda, performance e incontri sono ospitati nella sede di Ingegneria dell’Università degli Studi di Tor Vergata. Il terzo giorno sono in programma le finali e la premiazione in Campidoglio.
INFO: http://www.romecup.org/
- continua su http://www.lastampa.it/

Roma. 21 marzo 2017: Giornata Mondiale della Sindrome di Down

Gent.mi,
il prossimo 21 marzo in tutto il mondo si celebrerà la "XII Giornata Mondiale della sindrome di Down".
Quest'anno il tema è: #MyVoiceMyCommunity – la mia voce, la mia comunità: sostenere il diritto delle persone con sindrome di Down a “farsi sentire” ed essere ascoltati.
https://worlddownsyndromeday.org/wdsd-2017
Quest'anno vorremmo coinvolgere in maniera specifica le scuole per parlare in questa occasione sia delle persone con la sindrome, ma anche dell'inclusione delle differenze in generale.
Per questo il Servizio Scuola dell'AIPD sezione di Roma ha predisposto dei materiali, in particolare due brochure con una serie di materiali consigliati agli insegnanti delle scuole dall'infanzia alla secondaria di II grado per approfondire con le classi i temi proposti.
Gli stessi materiali sono scaricabili anche dalla pagina del nostro sito http://aipdroma.it/wdsd-2017-parlare-di-sindrome-di-down-a-scuola/
Speriamo in un coinvolgimento anche della vostra scuola.
Vi chiediamo di farvi promotori nelle vostre scuole e con i vostri colleghi e, se possibile, di farci sapere se aderirete e in che modo a questa nostra proposta, in modo da monitorare l'adesione e raccogliere delle testimonianze di quanto è avvenuto nelle scuole.
Grazie per la collaborazione e buon lavoro.
Il Servizio Scuola dell'AIPD sezione di Roma ONLUS
AIPD Sezione di Roma ONLUS
Via Fulcieri Paulucci de' Calboli, 54
00195 - Roma
Tel. e Fax 06/89016451
Cell. e Whatsapp 327/2673874
Solo Cell. 366/3639524
E-Mail: info@aipd-roma.it
web: www.aipd-roma.it

martedì 14 marzo 2017

Easy to read



Il video realizzato dal regista Elia Moutamid che spiega che cos'è, come e perché si fa l''Easy to read - Il linguaggio facile da leggere".
Un progetto promosso da “Inclusion Europe” (Associazione europea di persone con disabilità intellettiva e le loro famiglie)