«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

giovedì 18 giugno 2015

Il font che illustra i problemi della dislessia

Scrivere, calcolare e soprattutto leggere sono azioni che si imparano a poco a poco nei primi mesi di scuola. Ma per chi soffre di dislessia il percorso di apprendimento non è affatto così semplice. Secondo i dati dell’Aid (l’Associazione italiana dislessia) in ogni classe del nostro Paese ci sarebbe almeno un bambino con questi disturbi dell’apprendimento, che – vale la pena sottolinearlo – non dipendono da un deficit di intelligenza o da problemi psicologici, bensì da un diverso funzionamento delle reti nervose coinvolte nella lettura, nella scrittura e nel calcolo.
Lo sa bene anche il designer Daniel Britton, che per cercare di spiegare al mondo la propria situazione ha deciso di realizzare il progetto Dyslexic Typeface: un font che tenta di mostrare come vengono percepite le lettere da chi è dislessico, privandole di alcune parti fondamentali della loro struttura e mischiandole tra di loro.
- continua la lettura su http://www.wired.it/

Nessun commento: