«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

venerdì 6 novembre 2015

Modena. Con "In3dibile" gli ausili sono personalizzati e si fanno con la stampante in 3D

Il progetto è di Angelo Bottini che si occupa di terapia occupazionale e ha creato oggetti che aiutano le persone con patologie reumatiche a compiere semplici gesti quotidiani, come fare il caffè o maneggiare una forchetta. La presentazione il 7 novembre a Modena
Gesti quotidiani come aprire una caffettiera per farsi il caffè alla mattina, afferrare le chiavi di casa, maneggiare forchette o cucchiai per mangiare, prendere in mano contenitori e altri oggetti, possono risultare operazioni complicate per le persone affette da disabilità. Il progetto “In3dibile” promosso da Makers Modena FabLab, si propone di utilizzare la stampa 3D per realizzare ausili unici e personalizzati in grado di rispondere a queste esigenze.
L’idea di In3dibile, che sarà presentata sabato 7 novembre alle 15 presso il Makers Modena FabLab di via Attiraglio 5, nasce dal progetto di laurea di Angelo Bottini, laureando in terapia occupazionale all’Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con il corso di laurea al quale è iscritto, Makers Modena FabLab e Fondazione Democenter.
- continua la lettura su http://www.redattoresociale.it/

Nessun commento: