«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

giovedì 24 marzo 2016

Bologna Digital Media

Bologna Children’s Book Fair non è solo “libri”, ma contenuti per bambini e ragazzi a tutto tondo.  La Fiera punta sempre più il suo sguardo sul futuro e lo fa con l’esperienza di trent’anni di lavoro: la prima conferenza mondiale sul tema fu nel 1986, negli anni 90 la Children’s Software Arcade, nel 2002 addirittura il primo eBook Award e di qui l’inaugurazione di Bologna Digital, nel padiglione 26, cinque anni fa.
Bologna Digital Media (Hall 32, nei primi tre giorni di Fiera, dal 4 al 6 aprile) è un nuovo centro dinamico dove l’editoria incontra l’innovazione, dove i contenuti per ragazzi trovano la propria articolazione multimediale. Un vero e proprio hub in cui editori, sviluppatori, produttori televisivi e cinematografici, studi di animazione, artisti e autori si incontrano,  start-up dialogano con brand affermati,  scandagliando ogni opportunità offerta dal mondo digitale.
Un intero padiglione che testimonia la corsa al futuro e lo sguardo sempre più attento della Fiera, degli espositori e dei suoi visitatori verso un mondo in continua evoluzione, che dalla creatività del libro per ragazzi trae infinite energie ed ispirazione. Un esempio su tutti: la app vincitrice del Bologna Digital Award 2015 era basata sul mitico Very-Hungry-Caterpillar di Eric Carle, un classico degli albi illustrati in tutto il mondo.
- continua la lettura su http://www.bolognachildrensbookfair.com/

Nessun commento: