«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

venerdì 31 marzo 2017

La scuola italiana è la più inclusiva d'Europa: riduce il gap tra i ricchi e poveri

L'indagine Ocse su una ventina di paesi dei cinque continenti promuove il nostro paese: le differenze sociali sui banchi, guardando ai risultati degli alunni in diverse materie,  si annullano.  L'istituzione funziona, almeno per i meno abbienti che finiscono per aver voti uguali a chi arriva da famiglie laureate o benestanti
- continua su http://www.repubblica.it/

Nessun commento: