«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

domenica 30 aprile 2017

Il libro di testo diventa digitale: detenuti in aiuto dei dislessici

Carcere di Verziano e Lions Club International insieme grazie a «SeLeggo». Dieci reclusi sono stati formati e saranno in grado di convertire e rielaborare i volumi con un formato in grado di facilitare la lettura e la comprensione.
VERZIANO. Quando l'istituzione carceraria interpreta a pieno il ruolo di guida nel percorso di riabilitazione sociale del recluso, il valore aggiunto che è generato non può che oltrepassare le spesse mura di una cella e ricadere positivamente sull'intera collettività. Raggiungendo categorie svantaggiate che all'apparenza paiono lontanissime. Traguardo che dieci detenuti del carcere di Verziano stanno raggiungendo grazie al progetto «SeLeggo: i Lions italiani per la dislessia», promosso dal Lions Club International - in particolare dal distretto 108 Ib2 che raggruppa le province di Brescia, Bergamo e Mantova - con il sostegno del Lions Club di Rovato «Il Moretto», dell'Associazione Carcere e Territorio e dell'Ufficio Scolastico Territoriale. Lo scopo è quello di sposare, in maniera totalmente gratuita, la nobile causa della onlus dei Lions italiani «SeLeggo», nata nel 2014 per aiutare, in cooperazione con l'istituto di ricerca scientifica «Eugenio Medea», nella lettura, nello studio e nel percorso di crescita scolastica persone dislessiche o con disturbi specifici dell'apprendimento. In particolare, le persone recluse coinvolte saranno chiamate a contribuire alla realizzazione del programma più ambizioso lanciato dalla onlus su scala nazionale: la semplificazione in caratteri Word facilmente leggibili, la conversione in formato digitale e il caricamento sulla piattaforma online liberamente consultabile http://www.seleggo.org/ di una serie di libri di testo destinati agli studenti delle scuole secondarie di primo grado. I detenuti, scelti tra gli allievi di diverse età che frequentano le sezioni carcerarie degli istituti Fortuny e Tartaglia, hanno già seguito un corso della durata di quattro ore dedicato agli aspetti informatici ed entro maggio impareranno l'utilizzo degli strumenti di conversione, permettendo al lavoro autentico di partire entro l'estate.
IL CATALOGO finanziato dai Lions, anche grazie ad accordi stipulati con le case editrici Zanichelli e Bolgarini, contiene oltre 200 libri d'argomento storico, scientifico e geografico, nonché parecchi volumi di lingua italiana, ma l'intenzione è di coprire la totalità dei testi utilizzati dagli alunni delle medie. Indispensabile quindi il coinvolgimento dei detenuti, considerata la molte di dati da trasformare e le 100 ore richieste per digitalizzare un singolo libro. «L'adozione di un formato e di caratteri più grandi può portare in breve a miglioramenti del 50% nella velocità di lettura e nella comprensione», ha sottolineato l'ingegner Paolo Colombo, presidente di «SeLeggo». «Un progresso fondamentale - ha proseguito - per gli alunni dislessici, che in una delicata fase dell'età evolutiva non possono permettersi di sentirsi esclusi dall'ambito dell'istruzione, ma anche per quei genitori che investono molte ore del proprio tempo accompagnano il figlio nelle lunghe operazioni di lettura ad alta voce».
- http://www.seleggo.org/
Fonte: Press-In anno IX / n. 1216 - Bresciaoggi del 29-04-2017

Nessun commento: