«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 5 febbraio 2019

5a secondaria di secondo grado - Protocollo di somministrazione PROVE INVALSI

COMMENTO: come si immaginava nulla si dice sugli studenti con BES. Ora si aspetta la nuova OM sugli esami di stato a conferma.

1. Introduzione
A partire dal presente anno scolastico (a.s. 2018-19) il D. Lgs. n. 62/2017 introduce le prove INVALSI per l’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado (di seguito grado 13). Le principali novità introdotte sono:
- prove computer based (CBT)
- svolgimento delle prove INVALSI CBT di grado 13 all’interno di una finestra di somministrazione variabile da scuola a scuola
- prova d’Inglese articolata in una parte dedicata alla comprensione della lettura (reading) e una alla comprensione dell’ascolto (listening).
(...)
7. Gli allievi disabili e DSA

Ai sensi dell’art. 20, comma 8 del D. Lgs. n. 62/2017 gli allievi disabili certificati (l. n.104/1992) possono, in base a quanto previsto dal loro PEI e a quanto indicato dal Dirigente scolastico, mediante le funzioni attive fino al 2.2.2019 nella sua area riservata sul sito INVALSI:
1. svolgere regolarmente le prove INVALSI CBT per il grado 13 nel loro formato standard;
2. svolgere le prove INVALSI CBT per il grado 13 con l’ausilio di misure compensative;
3. non svolgere le prove INVALSI CBT per il grado 13.
Nei casi 1 e 2 la piattaforma presenta automaticamente all’allievo la prova INVALSI CBT per il grado 13 conforme alle indicazioni fornite dal Dirigente scolastico così da permettere allo studente di svolgere la prova in autonomia.
Nel caso 3 l’allievo dispensato non è presente nell’Elenco studenti per la somministrazione della disciplina di cui non sostiene la prova INVALSI. In base a quanto stabilito nel suo PEI, l’allievo svolge una prova (cartacea o computer based) predisposta dalla scuola oppure non svolge alcuna prova.
In base alla valutazione del Consiglio di classe, l’allievo disabile può essere presente nell’aula in cui si svolgono le prove INVALSI CBT per il grado 13. L’eventuale presenza del docente di sostegno deve essere organizzata in modo tale da non interferire in alcun modo con la somministrazione delle prove CBT per il grado 13 degli altri allievi della classe.

Ai sensi dell’art. 20, comma 14 del D. Lgs. n. 62/2017 gli allievi DSA certificati (l. n. 170/2010) possono, in base a quanto previsto dal loro PDP e a quanto indicato dal Dirigente scolastico, mediante le funzioni attive fino al 2.2.2019 nella sua area riservata sul sito INVALSI:
1. svolgere regolarmente le prove INVALSI CBT per il grado 13 nel loro formato standard;
2. svolgere le prove INVALSI CBT per il grado 13 con l’ausilio di misure compensative;
3. non svolgere le prove INVALSI CBT per il grado 13 d’Inglese (reading o listening o entrambe).
Nei casi 1 e 2 la piattaforma presenta automaticamente all’allievo la prova INVALSI CBT per il grado 13 conforme alle indicazioni fornite dal Dirigente scolastico così da permettere allo studente di svolgere la prova in autonomia.
Nel caso 3 l’allievo dispensato da una o entrambe le prove di Inglese (reading e listening) non è presente nell’Elenco studenti per la somministrazione delle rispettive prove di Inglesereading e Inglese-listening.

Nessun commento: