«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 18 marzo 2015

Genova. Parliamo di accessibilita' e domotica a scuola

Si intitolerà “Accessibilità urbana: la progettazione per la disabilità psicosensoriale e l’individuazione di soluzioni tecnologiche legate alla domotica”, l’incontro aperto a studenti e famiglie, che si terrà il 19 marzo all’Istituto di Istruzione Secondaria Majorana-Giorgi di Genova, a cura di Lidia Schichter, consulente culturale e di Beatrice De Bernardi, architetto.
È certamente degno di nota l’interesse dimostrato dall’Istituto di Istruzione Secondaria Majorana-Giorgi di Genova (sede di Via Timavo, 63), per la proposta della consulente culturale Lidia Schichter e di Beatrice De Bernardi, architetto – iniziativa già presentata anche in àmbiente universitario – di un incontro sull’accessibilità urbana aperto a studenti e famiglie dei due plessi scolastici.
L’incontro si farà dunque giovedì 19 marzo (ore 17.45) e si intitolerà esattamente Accessibilità urbana: la progettazione per la disabilità psicosensoriale e l’individuazione di soluzioni tecnologiche legate alla domotica.
Vi si parlerà innanzitutto del concetto stesso di accessibilità, ovvero di come superare le disabilità motorie, sensoriali e culturali, anche con l’uso della tecnologia; si definiranno le caratteristiche delle barriere architettoniche e sensoriali e si parlerà di ausili e tecnologie utili a superarle (mappe tattili, sistemi di amplificazione a induzione magnetica, domotica e spazi intelligenti); si spiegherà infine ai presenti che cosa si intenda per “cultura accessibile”, riferendosi a musei, luoghi di culto, biblioteche, sale cinematografiche e teatri, anche con esempi di esperienze in atto. (S.B.)
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Lidia Schichter (Amelie_22@ymail.com).
(fonte: Press-In anno VII / n. 687 - Superando.it del 18-03-2015)

Nessun commento: