«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

lunedì 31 agosto 2015

Arriva OwnFone, il telefono per tutti

Pochi tasti, forma compatta e stampa in Braille per soli 6 sterline. Ben venga la tecnologia, purché sia alla portata di tutti. E possibilmente anche all’orecchio di chi è meno autonomo. OwnFone, startup britannica con sede a Londra, ha realizzato quello che secondo gli esperti è il telefono cellulare più facile da maneggiare rispetto agli altri prototipi rivali.
Si tratta di un dispositivo mobile capace di stampare i contatti dell’agenda in caratteri alfabetici in rilievo oppure in versione bidimensionale e tridimensionale per il linguaggio Braille. Ha una forma molto compatta (si tiene comodamente tra due dita) ed è personalizzabile con cover di vari colori, scritte e foto-miniature delle persone da chiamare. In attesa di approdare sul mercato mondiale, l’OwnFone è distribuito solo in Inghilterra a un prezzo accessibile di 6 sterline.
Gli inventori dichiarano che questo cellulare, concepito per anziani e disabili, è molto più di un normale salvavita e vuole affermarsi in un Paese come il Regno Unito in cui l’82% della popolazione compresa tra i 65 e i 74 anni possiede un cellulare, ma la percentuale cala notevolmente dai 75 in su. Insomma, un piccolo e innovativo strumento di comunicazione pronto all’uso per qualsiasi emergenza. E per sentirsi meno soli.
di Joni Scarpolini
(fonte: Press-In anno VII / n. 1891 - ilGiornale.it del 30-08-2015)

Nessun commento: