«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 29 settembre 2015

Smartwatch e accessibilità: per il verdetto ci vuole tempo

Un settore di dispositivi nato da poco e tutto da esplorare, con funzioni "senza barriere" già presenti e altre da integrare. Le dimensioni ridotte dello schermo chiamano a una nuova sfida
Fino a qualche tempo fa, gli appassionati di tecnologia non vedevano l'ora di provare i primi smartwatch. Ora che questi dispositivi, un po' orologio e un po' prolungamento degli smartphone, sono in commercio, che funzionalità portano a chi continua a non vedere l'ora, nel vero senso del termine, perché cieco? Strumenti interattivi da polso come questi, con schermi piccoli, possono in effetti risultare difficili all'uso se si hanno problemi visivi. E il discorso si allarga considerando anche chi ha disabilità motorie che impediscono una buona manualità. Le funzioni accessibili non mancano, ma l'impressione è che su questo fronte si possa, e debba, lavorare ancora. Dopotutto, il mercato degli smartwatch è ancora fresco, e da esplorare.
- continua la lettura su http://www.disabili.com/

Nessun commento: