«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

lunedì 19 ottobre 2015

Dsa, Ido: Dietro i numeri ci sono i bambini

I numeri fanno una diagnosi? No. Ma questi numeri sono reali.
"Sono bambini venuti da noi: -1,76 ds (deviazione standard dalla media) si chiama Matteo, -14,56 ds si chiama Caterina. Lei ha fatto 86 errori alla prova di scrittura, con un'adeguata capacità tecnica di lettura. La bambina non era però disortografica, aveva un disturbo dell'attaccamento con un severo stato depressivo. Ad aiutarla è stato un intervento di psicoterapia e di counseling". Lo racconta Francesca Sgueglia della Marra, logopedista del servizio di Valutazione e diagnosi dell'Istituto di Ortofonologia (Ido), nel corso del XVI convegno nazionale incentrato anche sul 'Mondo Scuola'.
"Rivendico per i bambini il diritto di sbagliare- continua Sgueglia della Marra- dovrebbero avere più tempo". Parlando di diagnosi, la logopedista ne propone una ecologica: "Dobbiamo chiederci quanto impatta quella difficoltà sulla vita del minore, sulle sue relazioni, come viene gestita la frustrazione dei genitori nel non avere un figlio 'perfetto'? Dobbiamo arrivare a una diagnosi differenziale e cercare di individuare le matrici di queste difficoltà per arrivare poi a un intervento terapeutico mirato".
- continua la lettura su http://www.direnews.it/

Nessun commento: