«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 12 gennaio 2016

Pubblicazione tesi di laurea "TIC e sviluppo del linguaggio nel bambino non vedente"

Obiettivo di questo lavoro è stato l’analisi del processo di sviluppo del linguaggio nel bambino non vedente supportato dall’utilizzo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione).
Il primo capitolo vuole essere una parte introduttiva e generale: presenta gli aspetti psico-cognitivi e socio-relazionali dello sviluppo del bambino con riferimenti all’impatto emozionale che la nascita di un bambino disabile visivo suscita nella coppia di genitori e l’importanza di un counseling psico-educativo a sostegno della famiglia. Segue il secondo capitolo in cui, prendendo in esame la letteratura scientifica internazionale, ho affrontato criticamente diversi aspetti che riguardano lo sviluppo del linguaggio nel bambino non vedente: l’ecolalia, il verbalismo, lo sviluppo della Teoria della Mente, il ruolo degli adulti significativi, lo sviluppo della competenza linguistica (fonologica, semantica, lessicale, sintattica, pragmatica e morfologica). L’argomento del terzo e ultimo capitolo è il binomio disabilità-tecnologie attraverso cui si cerca di risolvere le problematiche per il raggiungimento dell’autonomia, dell’apprendimento e del potenziamento culturale del disabile visivo. Partendo dalla promulgazione della Legge Stanca del 2004, che ha apportato una svolta nel campo dell’accessibilità e dell’usabilità delle TIC, presenterò una descrizione delle varie Tecnologie Assistive a sostegno del controllo dello spazio, della comunicazione scritta e della lettura per i non vedenti.
Per poter leggere i documenti devi effettuare l'accesso come professionista IRIFOR, come Scuola o come Sede operativa IRIFOR.
http://www.irifor.eu/servizi/docs/

Nessun commento: