«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 12 gennaio 2016

Studenti italiani e 'digital reading': risultati in linea con la media Ocse

Hanno buone capacità di navigazione generica sul web, ma si smarriscono facilmente quando si tratta di fare ricerche più raffinate o approfondite. Usano frequentemente il computer per studiare a casa, ma non altrettanto a scuola. Hanno buoni punteggi nelle prove internazionali di lettura in digitale, ma il 15,7% di loro non ha il livello minimo di abilità per destreggiarsi senza problemi fra i contenuti di ipertesti complessi.
Le competenze dei quindicenni italiani sono al centro del Focus di approfondimento del Miur "Studenti, computer e apprendimento: dati e riflessioni", che analizza gli esiti delle prove di lettura in digitale dell'indagine Ocse Pisa 2012. Le competenze digitali degli studenti e la formazione degli insegnanti sono fra gli obiettivi qualificanti del Piano Nazionale Scuola Digitale del Ministero che non prevede un semplice dispiegamento di tecnologia nella scuola, ma punta alla costruzione di una visione di educazione nell'era digitale.
- continua la lettura su http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/

Nessun commento: