«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

venerdì 5 febbraio 2016

Roma Tor Vergata, un "E-Lisir" aiuta gli utenti sordi

L’Università Tor Vergata e il Policlinico Tor Vergata offrono un nuovo E-Lisir a favore degli utenti sordi. Operatori, universitari e sanitari comunicano con la persona non udente attraverso un video center dove operano interpreti Lis (Lingua italiana dei segni) qualificati, traducendo le istanze del sordo da Lis in lingua verbale e, viceversa, traducendo in Lis le indicazioni dell'operatore.
Il sistema di videocomunicazione E-Lisir (Evoluzione lingua italiana segni con interprete in rete) è gratuito per gli utenti sordi e si attiva tramite un'app su appositi tablet in dotazione ai poli universitario e ospedaliero. Il servizio, promosso da Caris - la Commissione per l'accoglienza e l'inclusione degli studenti con disabilità e Dsa dell'ateneo Tor Vergata - è attivo sia presso le segreterie di Facoltà e i punti di accoglienza e relazione con il pubblico dell'ateneo, sia presso il Policlinico Tor Vergata. Dodici i tablet presenti in ateneo presso i principali punti di accoglienza mentre sono otto i dispositivi in dotazione del Policlinico Tor Vergata, distribuiti nelle aree di maggiore affluenza di utenti all'interno dell'ospedale, 2 dei quali operativi h. 24 per le esigenze dell'area dell'emergenza e di degenza e altri 6 attivi nella fascia oraria 8 -18 dal lunedì al sabato. Sempre in tema di accoglienza di persone sorde, già dallo scorso anno Tor Vergata ha attivato corsi di formazione di primo e di secondo livello per l'apprendimento del linguaggio Lis per dipendenti sanitari e amministrativi del Ptv, oltre a dipendenti e studenti dell'ateneo.
(fonte: Press-In anno VIII / n. 297 - Il Sole 24 Ore del 04-02-2016)

Nessun commento: