«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 13 ottobre 2015

Geografia openbook: cos'è, cosa vuole realizzare, e come

Questa vuole essere una proposta per la realizzazione di un “libro di testo OpenSource” per l'insegnamento della Geografia Generale ed Economica nelle classi del biennio dell'Istituto Tecnico Economico (ex Commerciale Igea, dopo la Riforma Gelmini/Tremonti) e degli Istiuti Professionali in cui è stata reinserita a partire dal 2013-14
La realizzazione di un “libro di testo” (fra virgolette per via del suo formato multimediale) vuole evidenziare due aspetti. Primo, la realizzazione di contenuti scientifici di elevato livello; secondo, l'obiettivo di rendere adottabile questo futuro strumento, dalla caratteristica licenza Creative Commons (CC), come “libro di testo” da parte dei Docenti, Consigli di Classe, Collegio Docenti, Consigli di Istituto e POF, come già accade per altre esperienze di editoria digitale autoprodotta in altre materie (vedi più avanti).
Inoltre, la Circ. 9 Apr 2014 del Miur che rende libera l'adozione di strumenti digitali autoprodotti, alternativi al libro di testo, sembra spianare la strada a questo tipo di iniziative.
Materiali di questo tipo hanno, come in questo caso, la straordinaria caratteristica di essere al tempo stesso liberi, condivisibili, modificabili e gratuiti. Realizzati prevalentemente da insegnanti per insegnanti e studenti, rappresentano un passo in avanti nella costituzione di beni comuni digitali, oltre che un sollievo per i bilanci delle famiglie degli studenti provati da anni di difficoltà economiche.
In questa fase iniziale, ancor prima dei contenuti disciplinari, con i quali probabilmente ci sentiamo più a nostro agio e con i quali siamo più abituati, è forse più utile approfondire insieme alcuni aspetti. Vediamo quali nell'indice qui sotto.
- continua la lettura su https://it.wikibooks.org/wiki/Geografia_OpenBook
(fonte: http://dida.orizzontescuola.it/node/3511)

Nessun commento: