«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 23 febbraio 2016

MANIpolare in 3d: progetto tutto italiano

Questa è la storia di Elena Dall’Antonia, giovane triestina che ha realizzato un kit ludico-educativo a basso costo realizzato con stampa 3D ad Arduino, come sussidio all’apprendimento della dattilologia LIS.
Con LIS s’intende ‘la lingua italiana dei segni (o lingua dei segni italiana), spesso chiamata con la sigla ‘LIS’: è la lingua adottata nella comunicazione dalle persone italiane sorde che si riconoscono membri di una comunità minoritaria, non territoriale, fondata sull’affermazione di un’identità linguistica e su una visione socioculturale positiva della sordità. La LIS è anche lingua materna di alcuni udenti italiani, per lo più figli di persone sorde, ed è lingua seconda di molti altri udenti, generalmente operatori dei settori scolastico e socioassistenziale. Le persone che formulano messaggi in lingua dei segni sono dette ‘segnanti’.
- continua la lettura su http://www.sordionline.com/

Nessun commento: