«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

martedì 17 maggio 2016

WeSchool: la piattaforma digitale che dà i «superpoteri» ai prof

Oilproject, la startup dei corsi online ora punta alla didattica a pagamento con uno strumento collaborativo destinato agli insegnanti e pensato anche per l’estero
Sin dal nome, «WeSchool» è un inno alla partecipazione. La piattaforma italiana per la scuola che viene «liberata» oggi nel web e che si ispira alle dinamiche dei social network e alle piattaforme di e-learning, nasce strizzando un occhio ai professori e punta a una dimensione europea. Disponibile in inglese, spagnolo e italiano, «renderà le lezioni in classe più interattive e divertenti», spiega Marco De Rossi, fondatore di Oil Project, la più grande comunità italiana che offre lezioni gratuite online sulle materie più diverse, grazie a docenti volontari. E che ha presentato il progetto: «primo strumento al mondo che permette di integrare un video di YouTube, un articolo di giornale, un corso di inglese di Duolingo, un videoquiz, un libro di testo, un testo collaborativo di Google Docs, un lavoro di gruppo su Instagram e qualsiasi altro contenuto o servizio disponibile su Internet, in un’unica esperienza di apprendimento, senza dover saltare da un sito web all’altro».
- continua la lettura su http://www.corriere.it/

Nessun commento: