«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

lunedì 9 gennaio 2017

Musica senza barriere, l’esperienza di AccordiAbili

«Perché no?» sembra chiedersi Vincenzo Deluci, persona con tetraplegia a causa di un incidente stradale che frequenta il II livello in Musica elettronica al Conservatorio di Lecce. Già perché non avvicinare i disabili all’uso di strumenti per ridare speranza anche a chi non ne ha più?
L’evento traumatico, avvenuto nel 2004, sembrava aver messo fine alla sua promettente carriera di trombettista Jazz, che lo aveva portato a suonare, tra gli altri, con Vinicio Capossela, Sergio Caputo, Lucio Dalla e gli Avion Travel. Sembrava! Infatti Vincenzo ha un movimento residuo solo al braccio sinistro che si è potuto sfruttare per tornare a sognare. Su quel “residuo di abilità” cominciarono le prime sperimentazioni di trombe adattate. Tra le prime la slide trumpet azionata da una coulisse (parte scorrevole del tubo di alcuni strumenti a fiato), ideata e realizzata da Giuliano Di Cesare e Gino Deluci, il padre di Vincenzo che 24 ore su 24 assiste il figlio insieme a sua moglie.
- continua la lettura su http://invisibili.corriere.it/

Nessun commento: