«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 1 febbraio 2017

Tecnologie per non vedenti: app e novità

Computer, smartphone, applicazioni: la tecnologia viene sempre di più in aiuto dei non vedenti e degli ipovedenti (coloro che hanno una vista molto limitata). Se ieri, per chi aveva deficit alla vista, era quasi scontato che il computer fosse l’unico mezzo tecnologico usufruibile (dopo aver imparato a memoria, naturalmente, dove si trovavano i tasti), oggi l’offerta è varia.
C’è comunque ancora chi si meraviglia, oggi, quando sente che un non vedente usa un pc e, addirittura, naviga su internet. Pregiudizi, ma anche cattive informazioni. Diverse aziende si sono orientate verso un mercato fino a ieri inaccessibile e che oggi serve 285 milioni di persone. Inventando dispositivi indossabili, facendosi aiutare dalla robotica e utilizzando anche la realtà aumentata per chi non vede. Non solo: oltre che per navigare su internet, la tecnologia viene in aiuto per permettere migliore mobilità a chi, anche in questo caso, fino all’altro ieri doveva aiutarsi solo con un bastone o con un cane guida. Esiste un dispositivo digitale, di cui parleremo, che aiuta a muoversi nel mondo, evitando gli ostacoli, trovando le porte con disinvoltura, scovando il posto vuoto sull’autobus.
- continua la lettura su http://www.fashiontimes.it/

Nessun commento: