«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

mercoledì 5 agosto 2015

L'uomo che è riuscito a vincere l'acromatpsia

Hearing Colors from Greg Brunkalla on Vimeo.
Immaginate un uomo che gira per strada con un'antenna sulla testa e che spiega ai passanti la sua incredibile storia. Protagonista del singolare documentario Hearing Colors è il noto pittore inglese Neil Harbisson. Che, per uno scherzo del destino, è nato con la malattia dei colori: l'acromatopsia.
Immaginate un uomo che gira per strada con un'antenna sulla testa e che spiega ai passanti la sua incredibile storia. Protagonista del singolare documentario Hearing Colors è il noto pittore inglese Neil Harbisson. Che, per uno scherzo del destino, è nato con la malattia dei colori: l'acromatopsia. Una condizione che dalla nascita lo ha costretto a vedere il mondo in bianco e nero. Fino al giorno in cui ha deciso di farsi impiantare nel cervello un software, collegato esternamente a un'antenna con microtelecamera, che cattura le frequenze dei colori circostanti. Trasformandole in note, suoni e melodie. Per cui, proprio come Baudelaire nelle sue celebri corrispondenze, Neil ora "sente" letteralmente i colori. Fino distinguerne, ad oggi, circa 360. Una nuova identità che, da un lato, gli è valsa la definizione di primo uomo cyborg del mondo. E, dall'altro, gli ha conferito un'insolita sensibilità artistica, che emerge dalle sue specialissime mostre.
(fonte: http://www.superabile.it/)

Nessun commento: